le notizie che fanno testo, dal 2010

Berlusconi: i nostri avversari sono maestri nelle chiacchere

Il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi torna all'attacco verso chi lancia "contro il governo e contro il Popolo della Libertà furibonde campagne mediatiche". Invita all'unità del PdL e afferma che i suoi avversari politici "maestri nelle chiacchiere".

Il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi torna all'attacco verso chi lancia "contro il governo e contro il Popolo della Libertà furibonde campagne mediatiche". Il messaggio, anticipato dal sito del Tg1 e pubblicato sul sito forzasilvio.it (accessibile solamente però agli utenti registrati) arriva nel giorno in cui è fissato il vertice fra il premier, i coordinatori e i capigruppo a Camera e Senato del PdL.
Nel messaggio Silvio Berlusconi afferma che, come promesso, ha ripreso in mano la situazione "forte del sostegno attivo di persone come te". E ai fortunati sostenitori Berlusconi sottopone "in anteprima il pieghevole che riassume le cose fatte dal governo", un volantino che verrà poi distribuito "a settembre nelle Feste della Libertà, a Gubbio, ad Atreju, alla Summer school di Magna Carta, ai banchetti dei Promotori della Libertà, ovunque sia possibile". In maniera tale che tutti, volendo, potranno leggere e magari "divulgare - come invita Berlusconi - le tante realizzazioni del nostro Governo del fare".
Silvio Berlusconi, poi, accusa i suoi avversari politici di essere "maestri nelle chiacchiere, con le quali cercano di nascondere i loro demeriti" ma soprattutto, naturalmente, i suoi meriti.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: