le notizie che fanno testo, dal 2010

Berlusconi: dietro mie dimissioni fatti enormi, ora commissione d'inchiesta

Silvio berlusconi replica a Giorgio napolitano e precisa che le sue dimissioni, nel 2011, furono "responsabili ma non certo libere" e precisa che in merito alle rivelazioni di Geithner su un presunto complotto UE "ci sono dei fatti enormi che necessitano una commissione d'inchiesta".

"Le mie dimissioni sono state responsabili ma non certo libere" replica oggi Silvio Berlusconi, dopo che nella serata di ieri Giorgio Napolitano ha affermato che l'ex premier non le ha motivate "se non in riferimento a eventi politico-parlamentari italiani". Il Quirinale afferma che "nulla può dire al riguardo" al presunto complotto UE rivelato dall’ex-ministro del Tesoro americano, Timothy Geithner sottolineando che Napolitano "non fu mai portato a conoscenza di pressioni e coartazioni subite dal Presidente del Consiglio". Berlusconi ribadisce però che "ci sono dei fatti enormi che necessitano una commissione d’inchiesta", aggiungendo: "Napolitano non ha assolutamente sbugiardato me. Ho chiesto cosa fosse realmente successo nell’occasione del G20, non ho detto cose riguardo ai fatti italiani, non è vero che Napolitano ha fatto qualcosa contro mie affermazioni".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: