le notizie che fanno testo, dal 2010

Berlusconi: continuare ad essere il leader dei moderati

Berlusconi si augura, o forse promette, che intende "continuare a essere il leader dei moderati finché gli italiani lo vorranno", e ribadisce come Il Pdl è al 20,6% dei consensi.

"Continuare a essere il leader dei moderati finché gli italiani lo vorranno. E di lavorare ogni giorno, con tutte le mie forze, come ho sempre fatto, affinché terminata la fase comunque transitoria del governo Monti, un centrodestra in parte rinnovato e più ampio torni a guidare il paese nel nome dei nostri ideali di libertà". E' quanto si augura Silvio Berlusconi nell'intervista pubblicata in appendice al libro "L'onestà al potere" di Roberto Gelmini, sui nove anni di governo di Milano di Gabriele Albertini.
Da Fiuggi, dove venerdì scorso ha parlato ai giovani del Pdl, Silvio Berlusconi ha poi annunciato che il partito "deve cambiare nome", spiegando che comunque conterrà sia la parola "Italia che libertà".
Berlusconi ha poi ribadito che, stando agli ultimi sondaggi, il Pdl "è al 20,6%", assicurando che "non c'è nessuna volontà di frazionamento all'interno del partito".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: