le notizie che fanno testo, dal 2010

Berlusconi compra Villa Due Palme, all'ombra del conflitto d'interessi

Berlusconi promette ai lampedusani che saranno curati i loro interessi, visto che ora sono anche i suoi, spiega. Il Cavaliere infatti annuncia di aver comprato una "casa bellissima" a Lampedusa in maniera da essere un "interlocutore assolutamente interessato".

Mentre a Montecitorio andava in scena "la dittatura della maggioranza", come l'ha definita Rosy Bindi, Silvio Berlusconi si recava a Lampedusa per elecare tutti i provvedimenti e tutte le promesse che il governo ha intenzione di portare avanti per il benessere dei lampedusani, a partire dalla candidatura per il premio Nobel della Pace. "Il Presidente del Consiglio ha il vezzo, l'abitudine di risolvere i problemi" spiega prima di tutto ai lampedusani Silvio Berlusconi. Ma come ha l'abitudine di risolverli? A spiegarlo lo stesso premier che dopo aver sciorinato tutti i prossimi interventi e progetti, spiega: "Dato che voi sapete che io sono solo prestato alla politica ma sono un imprenditore, cioè una persona concreta, mi sono domandato: i lampedusani come posso io dargli la sicurezza che tutti i piani che annuncerò saranno davvero trasformati in realizzazioni concrete?". Eppure teoricamente la parola di un rappresentante delle istituzioni dovrebbe bastare, o almeno così succede in tutto il mondo. Ma Berlusconi fa di più: "Mi sono detto: devo diventare lampedusano anche io. Mi sono attaccato ad internet, ho scovato una casa bellissima di fronte a Cala Francese, si chiama Due Palme e l'ho comperata - affermando - Quindi adesso avete nel governo un interlocutore assolutamente interessato", anche se qualcuno potrebbe forse chiedersi se il Presidente del Consiglio della Repubblica italiana non dovrebbe essere già abbastanza interessato, per il ruolo che ricopre, a risolvere i problemi del Paese. Anche perché contrariamente Berlusconi dovrebbe comperarsi una "casa bellissima" almeno in ogni città d'Italia. Un pensiero che il Cavaliere deve aver intuito tanto che chiude il suo discorso con un vedrete che "domani sui giornali della sinistra leggerete: conflitto di interessi, ancora una volta Berlusconi cura gli interessi suoi - e sorridendo conclude - Benissimo, cureremo i nostri interessi".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: