le notizie che fanno testo, dal 2010

Berlusconi chiama la "scossa". Ma non è quella di Giovanna Civitillo

La "scossa" di Berlusconi non è televisiva, ma economica. Neanche il terremoto de L'Aquila c'entra con la "scossa", c'entra invece la presunta "patrimoniale" che l'opposizione starebbe organizzando. La patrimoniale? "Sarebbe un esproprio" dice il Presidente del Consiglio.

Chi ha sentito di sfuggita ieri sera per radio che Silvio Berlusconi parlava di una "scossa" forse avrà pensato, vista la politica spettacolo di questi tempi, alla "scossa" più famosa della televisione. E' infatti impossibile non associare la parola "scossa", televisivamente parlando, alla bravissima showgirl Giovanna Civitillo che divenne celebre proprio per il suo balletto nel programma di Rai Uno "L'Eredità" (qui su Youtube un saggio di una sua esibizione http://is.gd/GtCOoP). Ma rientrando a casa e guardando i TG anche il più distratto cittadino (e telespettatore) ha capito che la "scossa" riferita al Presidente del Consiglio era quella "destinata" all'economia. Dopo infatti lo scandalo Ruby, il "Rubygate" come ormai si chiama, Silvio Berlusconi torna all'attacco in un Paese non solamente profondamente diviso, ma che ha ormai una disoccupazione giovanile "ufficiale" che tocca quasi il 30 per cento.
E allora fuoco alle polveri. Il TG1 in una intervista esclusiva al premier del giornalista Michele Renzulli fa finalmente parlare il Presidente senza ricorrere al monologo del videomessaggio. Chiunque può vedere e apprezzare il contenuto della "scossa" direttamente dal sito del TG1 diretto da Augusto Minzolini ("Daremo all'economia la più forte scossa mai avuta" http://is.gd/wPJ4rB).

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: