le notizie che fanno testo, dal 2010

Berlusconi: cerco di rendere speciale ogni donna. Protesta è faziosa

Silvio Berlusconi interviene telefonicamente a "Mattino Cinque" e al direttore Belpietro afferma che la mobilitazione delle donne di "Se non ora quando?" sarebbe "di parte, faziosa" e spiega: "Io cerco sempre di fare in modo che ogni donna si senta speciale".

Dopo una domenica di silenzio il premier Silvio Berlusconi interviene, ancora telefonicamente, durante la trasmissione di Canale 5 "Mattino Cinque" condotta da Maurizio Belpietro, e il direttore di "Libero" gli chiede immediatamente un'opinione sulla manifestazione delle donne "Se non ora quando?" e Silvio Berlusconi risponde che le donne sarebbero state strumentalizzate da chi vorrebbe le sue dimissioni.
"Mi è sembrato un pretesto per sostenere il teorema giudiziario che va in questi giorni e che non ha nessun riscontro nella realtà" spiega prima di tutto il Presidente del Consiglio. Il teorema giudiziario a cui fa riferimento Berlusconi è l'inchiesta sul Rubygate che lo vede indagato per concussione e prostituzione minorile dalla Procura di Milano. Si attende per domani, o comunque imminente, la decisione del Gip sulla richiesta di giudizio immediato.
"Ho visto la consueta mobilitazione di parte, faziosa, contro la mia persona - continua il premier mentre le immagini inquadrano un cartello durante la manifestazione con la scritta: 'Meglio un buon marito che il culo flaccido di un capo di partito' - Da parte di una sinistra che cavalca qualunque pretesto per cercare di abbattere un'avversario che non riesce a vincere democraticamente nelle urne".
"In realtà tutte le donne che hanno avuto modo di conoscermi sanno quanta sia la considerazione che ho per loro - precisa al pubblico di Mediaset il premier - Nei loro confronti mi sono sempre comportato, e mi comporto, con grande attenzione, con grande rispetto, sia nelle mie aziende sia nel mio governo, ho sempre valorizzato le donne al massimo. Perché ritengo, e ne sono davvero convinto, che abbiano una marcia in più di noi uomini. Sono spesso più brave, sono sempre state più brave a scuola, più brave all'Università, sono più intelligenti, più preparate, più responsabili, riescono ad arrivare alla soluzione dei problemi in modo più diretto di noi uomini che abbiamo bisogno di tanti ghirigori (sic)".
Silvio Berlusconi spiega quindi di aver "sempre cercato, e cerco sempre, di fare in modo che ogni donna si senta speciale" mentre secondo il premier "la Procura di Milano, al contrario, e i media, hanno calpestato la dignità delle mie ospiti esponendole al pubblico ludibrio senza alcuna ragione, senza alcun riguardo, calpestando la verità. E' davvero uno vergogna, una grande vergogna".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: