le notizie che fanno testo, dal 2010

Berlusconi: alzare età pensioni? Se UE ordina, noi felici di obbedire

Ormai l'idea di creare, in un futuro che sembra sempre più prossimo, una sorta di governance europea unica sembra essere il "segreto di pulcinella". Dopo Sarkozy, la Merkel, esponenti dell'UE e persino Pier Luigi Bersani, anche Silvio Berlusconi lo dichiara pubblicamente.

In conferenza stampa con il presidente del Consiglio UE Herman Van Rompuy, Silvio Berlusconi espone quello che ultimamente sembra essere diventato il classico "segreto di pulcinella", e cioè l'idea di arrivare, in un futuro davvero prossimo, ad una sorta di governance europea unica. Ne hanno parlato Nicolas Sarkozy e Angela Merkel, alcuni esponenti europei e anche il segretario del PD Pier Luigi Bersani, che non sembra affatto contrario all'idea (Bersani pensa al "Nuovo Ulivo". Per arrivare agli Stati Uniti d'Europa? - http://is.gd/2JDflr). E ora anche Silvio Berlusconi, che già in altre occasioni non ha mancato di sottolineare come i provvedimenti presi nella manovra che sarà approvata oggi (e che ammonterà non più a 45,5 miliardi di euro ma a 54 miliardi, come afferma il premier) sono stati "dettati" dalla BCE, sottolinea che "l'Italia è a favore di una riforma dedicata a migliorare la governance dell'Europa e dell'euro". Una affermazione che lascia qualcuno perlomeno perplesso, perché finora vi sono state in tal senso solo dichiarazioni di alcuni politici, sia di maggioranza che di opposizione, ma nessuno ha mai espresso direttamente agli italiani l'intenzione di creare una Europa che "parli con una voce unica e quindi con una voce autorevole", come afferma sempre Berlusconi in conferenza stampa con Van Rompuy. "L'euro è la nostra bandiera e sulla bandiera noi possiamo arrivare ad un'Europa che sia veramente una protagonista delle vicende mondiali - continua il premier italiano - Una Europa che sia con una politica estera comune, con una difesa comune, con una governance dell'economia comune, con degli interventi che possano rendere più facili le decisioni dei governi". Ma tutto questo discorso cosa vorrebbe significare, in parole povere? E' lo stesso Silvio Berlusconi a spiegarlo candidamente, facendo un esempio fra tanti e su tutti. "Sappiamo tutti che la vita media è aumentata, sappiamo tutti che sarebbe opportuno innalzare l'età per l'entrata in pensione di chi lavora - chiosa il premier - Ogni governo ha molte difficoltà ad innalzare questi anni perché perde voti" spiega come premessa Berlusconi. E allora, cosa si potrebbe fare per non perdere dei voti? Semplice, "se l'Europa decidesse sulla base dell'aumento della vita media di dare una indicazione a questo riguardo, tutti gli Stati, tutti i governi sarebbero felici di aumentare l'età dell'andata in pensione perché ORDINATI, OBBLIGATI dall'Europa" afferma il Capo di governo dell'Italia, che qualcuno, a questo punto, si domanda se sia ancora un Paese sovrano visto che il Presidente del Consiglio chiede di venir "obbigato" a fare qualcosa.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: