le notizie che fanno testo, dal 2010

Berlusconi al processo Mediatrade: utilizzavo degli intermediari

Silvio Berlusconi rilascia delle dichiarazioni spontanee ai giudici del processo Mediatrade, che dovranno decidere sulla richiesta di rinvio a giudizio del premier, parlando "dell'effettivo utilizzo degli intermediari nel mercato dei diritti Tv".

Silvio Berlusconi, mentre il mondo osservava l'evolversi delle notizie in merito all'uccisione di Osama Bin Laden, si è recato in Aula per presenziare al processo Mediatrade, quello sui diritti Tv dove è imputato per frode fiscale e appropriazione indebita. Dopo ben 8 anni, l'ultima volta era al processo Sme del 2003, il premier rilascia delle dichiarazioni spontanee al giudice per le indagini preliminari Maria Vicidomini che deve decidere sulla richiesta di rinvio a giudizio, parlando "dell'effettivo utilizzo degli intermediari nel mercato dei diritti Tv" come riporta l'Ansa. In poche parole sembra che Silvio Berlusconi abbia spiegato l'importanza degli intermediari, normali presenze quando si acquistano grossi pacchietti di diritti televisivi. Il suo legale Niccolò Ghedini avrebbe confermato che Berlusconi ha rilasciato dichiarazioni spontanee "sui meccanismi dei mercati internazionali in tema di diritti televisivi e ha spiegato il motivo per cui, per un certo periodo, si è fatto uso di intermediari". Nel pomeriggio, nel corso della ripresa dell'udienza, è intervenuto anche il difensore di Frank Agrama che avrebbe sottolineato come l'accusa sarebbe "del tutto inconsistente" perché l'uomo sarebbe "l'intermediario reale ed effettivo". La prossima udienza è stata fissata per il 30 maggio, anche se probabilmente a questa data ne seguirà un'altra visto che mancherebbero ancora le difese degli altri 7 indagati, tra cui il filgio del premier Pier Silvio Berlusconi. Al termine del processo, il premier ha salutato i suoi sostenitori presenti davanti al Palazzo di Giusitizia di Milano rassicurandoli con un "Bene, bene, tutto tranquillo, è andato tutto bene".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: