le notizie che fanno testo, dal 2010

Berlusconi a Porta a Porta: "punto al 40% dei voti". Addio IMU

IMU "coperta" dal prelievo su lotterie, tabacco, alcolici, etc. Silvio Berlusconi spiega la sua "ricetta" per togliere la tassa più odiata dagli italiani e su come "coprirla" in maniera "moralmente" sostenibile. Questo ed altri provvedimenti illustrati alla trasmissione di Bruno Vespa: "Io punto al 40%, avendo una montagna di argomentazioni da far valere e tirar fuori".

Silvio Berlusconi sta facendo "riscaldamento" a bordo campo. Il fatto che scenda in campo e poi ritorni in panchina, che faccia un giro a bordo del tappeto erboso e poi si rimetta la tuta, potrebbe essere interpretato solamente da esigenze "muscolari" nel complesso agone della politica italiana. Fatto sta che l'ex premier ricomincia a navigare nel mainstream ed in grande stile. Domenica era "live" da Barabara d'Urso ripresentandosi "fidanzato" (con Francesca Pascale ), e ieri a "Porta a Porta" segnava il suo territorio (i goal, ovviamente, erano già nel carniere metaforico) ruggendo. Silvio Berlusconi ha fatto capire che, se scende in campo, fa sul serio e lo fa per vincere. Nella sua dichiarazione di qualche giorno fa difatti argomentava: "Io entro in gara per vincere. Anche da ragazzo, non sono mai entrato in una gara, sia quando facevo sport che quando studiavo o lavoravo, con l'intenzione di rimediare una buona posizione ma per carattere l'ho sempre fatto per vincere". E al cospetto di Bruno Vespa Berlusconi ha continuato nel leit motiv: "Io punto al 40%, avendo una montagna di argomentazioni da far valere e tirar fuori. Una Lega sola, fuori dall'aggregazione dei moderati, non avrebbe nessun senso e gli elettori non darebbero il voto ad un partito che non porta a nulla". Le ricette per il 40% dei voti sono quelle che, in effetti, qualche italiano aveva già pensato compilando l'F24 per l'IMU. Spiega Berlusconi: "La casa è sacra, non si tocca, è il pilastro su cui ogni famiglia ha il diritto di costruire la sicurezza del suo futuro. Quindi, la prima casa non si tocca e toglierò l'Imu. Così pensiamo di reperire le risorse necessarie per coprire i 3,4 miliardi dell'Imu: 1,8 miliardi dai giochi (Lotto, lotterie pubbliche, ecc.), 1 miliardo dai tabacchi; 241,2 milioni dalla tassa sugli alcolici; 500 milioni dal riordino e efficientamento dei trasferimenti alle imprese; 258,8 milioni dalla tassa sui diritti di imbarco aeroportuali (+4 euro a passeggero)".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: