le notizie che fanno testo, dal 2010

Berlusconi: Bossi estraneo a indagine Belsito. Tutto si chiarirà

Silvio Berlusconi difende l'ormai ex alleato Umberto Bossi, al centro del ciclone a causa dell'indagine su Francesco Belsito, tesoriere della Lega Nord. Bossi "non risulta accusato di alcunché - precisa il Cavaliere - ma dovrebbe casomai essere considerato persona offesa".

"Vogliono colpire la Lega e quindi colpiscono me, mi sembra che sia iniziata la prossima campagna elettorale", è l'unica dichiarazione di Umberto Bossi sul caso Belsito. Tanto che Silvio Berlusconi non ci sta a veder finire dentro l'occhio del ciclone Umberto Bossi, ora che è trapelata l'indagine condotta dalle Procure di Milano, Napoli e Reggio Calabria nei contronti del tesoriere della Lega Nord Francesco Belsito (...).
Berlusconi sottolinea prima di tutto, in una nota, che è bene "ribadire e ricordare che Bossi, contrariamente a quanto cercano di suggerire certi media, non solo non risulta accusato di alcunché ma dovrebbe casomai essere considerato persona offesa" dicendosi "certo che tutto si chiarirà e che verrà provata l'assoluta estraneità di Umberto Bossi e della sua famiglia a qualsiasi ipotesi di reato".
Silvio Berlusconi infatti sottolinea che "chiunque conosca Umberto Bossi e la sua vita personale e politica, non può essere neanche lontanamente sfiorato dal sospetto che abbia commesso alcunché di illecito. E in particolare per quanto riguarda il denaro della Lega, del movimento al quale ha dato tutto se stesso", concludendo "perciò esprimo a Umberto Bossi la mia più affettuosa vicinanza".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: