le notizie che fanno testo, dal 2010

Berlusconi Ballarò: la telefonata trascritta integralmente

Ecco la trascrizione integrale della telefonata di Silvio Berlusconi a Ballarò con gli interventi di Giovanni Floris. Il video ufficiale non è ancora disponibile ma leggere il "dibattito" può essere ancora più utile ed illuminante.

Una delle notizie politiche del giorno sarà sicuramente la telefonata che il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha fatto ieri sera alla trasmissione Ballarò condotta da Giovanni Floris. Non essendo ancora disponibile il video ufficiale on-line sulla Rai abbiamo pensato di trascrivere i circa quattro minuti di dibattito (o di monologo a seconda di come lo si veda, politicamente e polemicamente) che, come in questo caso, servono forse più di qualsiasi video perché, come diceva Kattens "le parole pesano, i video scorrono".
(applausi) Floris: Buonasera al Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, bentornato a Ballarò.
Berlusconi: La ringrazio ma il mio è un ritorno di protesta...
Floris: Allora Presidente però aspetti un secondo...
Berlusconi: Ho assistito a un servizio che mi ha fatto vedere con delle assicurazioni, in 10 giorni risolverò questo problema in 3 giorni risolverò quest'altro problema...
Floris: Presidente mi perdoni un secondo che...
Berlusconi: No, adesso mi lascia parlare poi rispondo alle sue domande...
Floris: Oh, benissimo, questo era il patto diaciamo...
Berlusconi: Lei mi ha telefonato poco fa e mi ha chiesto la cortesia di rispondere a delle sue domande...
Floris: No, diciamo, alla sua telefonata io le ho detto naturalmente benvenuto se però risponde a domande questo è l'accordo quindi...
Berlusconi: Io rispondo alle sue domande...
Floris: ...tranquillamente...
Berlusconi: Ma prima mi lasci dire i motivo della mia telefonata, il servizio sui rifiuti di Napoli che avete passato è assolutamente mistificatorio. Avete fatto vedere una mia garanzia data pubblicamente in conferenza stampa circa la soluzione di un problema in 10 giorni e circa la soluzione di un altro problema in tre giorni. Il problema in 10 giorni era il problema dell'impianto per la raccolta delle immondizie chiamato Cava Sari in comune di Terzigno che essendo stato male usato dalla società di Napoli dipendente dal Comune di Napoli delegata alla raccolta e al trasporto dei rifiuti, emetteva dei miasmi insopportabili. In dieci giorni attraverso il nostro dipartimento che dipende direttamente dalla Presidenza del Consiglio, il dipartimento della Protezione Civile, siamo intervenuti, abbiamo rimediato alla situazione, abbiamo evitato che i rifiuti producessero maleodorazioni e abbiamo risolto con i 18 comuni della zona cosiddetta rossa e intorno al Vesuvio il problema con l'accordo di tutti i sindaci, 8 (8 non si capisce bene ndr) di centrodestra 8 di centrosinistra 2 di centro il problema. Quindi alla fine del nono giorno la promessa è stata completamente mantenuta...
Floris: Allora Presidente...
Berlusconi: No, mi lascia continuare...
Floris: No...noi dobbiamo...
(mormorio del pubblico) Berlusconi: Tre giorni...l'altra cosa sui tre giorni...
Floris: L'altra sui tre giorni però con maggiore sintesi...
Berlusconi: Sui tre giorni avevo detto che i rifiuti dal centro di Napoli dovuti a una inefficienza ancora della ASIA, l'azienda delegata dal Comune di Napoli alla raccolta dei rifiuti sarebbero stati rimossi, siamo intervenuti con l'esercito, i rifiuti sono stati rimossi....
Floris: Allora Presidente...
Berlusconi: Le due promesse sono state completamente mantenute...successivamente...
Floris: Presidente mi perdoni è il momento di una domandina...
Berlusconi: Lei la deve smettere di interrompere...
Floris: ...ma non la sto interrompendo Presidente ma...
Berlusconi: quando una persona deve dare una spiegazione conseguente a un misfatto...
Floris: Ma Presidente ma se lei vuole venire...
Berlusconi: ...di informazione come lei ha fatto...
Floris: ...se lei vuole venire in trasmissione io l'aspetto anche in onda tanto lei sarà a Roma quindi può venire tranquillamente...
Berlusconi: ...allora mi lascia terminare la frase oppure no...con la solita prepotenza...
Floris: ...volentieri la frase...
Berlusconi: Lei crede che la Rai sia sua mentre è pagata coi soldi da tutti gli italiani anche gli italiani che sostengono questo governo...
(mormorio del pubblico) Floris: E questo...silenzio...silenzio... è giusto che lo dica non è una novità quindi perché stupirci...
Berlusconi: Benissimo...allora non rispondo alle sue domande le dico semplicemente, siete dei mistificatori. L'ottimo Ministro Fitto saprà darvi le altre risposte. E poi lei ha una tecnica, prima introduce una domanda, parla di un argomento, lascia parlare quelli della sinistra, e poi cambia argomento, è una tecnica che funziona ma non può funzionare con me che di televisione, se permette ne so più di lei.
Floris: Ma sicuramente sì...allora Presidente...
Berlusconi: buonasera e buon divertimento.
(Berlusconi riattacca e si sente il tu, tu, tu, tu) (mormorio del pubblico) Floris: Naturalmente una persona si valuta anche...
(mormorio del pubblico) Floris: Silenzio, silenzio, silenzio. Era una situazione prevedibile che prima o poi, essendo un fedele telespettatore, ritelefonasse. Cosa abbiamo fatto, abbiamo pensato di oganizzarci in questo modo. Noi prendiamo la telefonata in regia, domandiamo se vuole rispondere a domande o confrontarsi con gli ospiti, in caso che lui ci assicuri che così succede prendiamo la telefonata poi però se si rimangia la parola è un problema suo, non nostro, per noi...per Ballarò.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: