le notizie che fanno testo, dal 2010

Berlusconi - Tremonti: nozze coi fichi secchi. Idee diverse sui soldi

Berlusconi assicura che con Tremonti ci sarebbe "concordia" e che i due avrebbero solo le "idee diverse sui soldi", quelli cioè da riserbare al decreto sviluppo, perché, aggiunge il premier, "non si possono fare le nozze con i fichi secchi".

Quelle che si leggono sui giornali, che parlano di una sempre maggiore distanza, quasi di una separazione, tra Giulio Tremonti e Silvio Berlusconi, sarebbero "tutte storie, tutte favole", come torna a ripetere il premier. Per dimostrare la loro "trentennale amicizia", Tremonti e Berlusconi scelgono quindi di farsi vedere a braccetto in Transatlantico e alla buvette per una colazione a due, prima di rinchiudersi a Montecitorio per parlare, principalmente, del decreto sviluppo. Il problema principale di ogni governo, infatti, fa notare il Cavaliere, è che "non si possono fare le nozze con i fichi secchi", e con Tremonti lo scontro si baserebbe soprattutto sul fatto che ambedue avrebbero "idee diverse sui soldi". Per tutto il resto, solamente "assoluta concordia ed armonia". Berlusconi non manca quindi di sottolineare che l'Italia "rispetto ad altri Paesi" ha invece "alcuni handicap ereditati dal passato" come "l'enorme debito pubblico, il gap nelle infrastrutture, un costo maggiore dell'energia rispetto ad altri Paesi come la Francia, l'enorme evasione fiscale, i tempi inenarrabili nella giustizia civile" che sarebbero "schegge impazzite che puntano all'eversione nella giustizia penale".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: