le notizie che fanno testo, dal 2010

Began:la prima notte "meravigliosa" con Berlusconi. Parla l'Ape Regina

Sabina Began, l'Ape Regina, racconta la prima volta che incontrò Silvio Berlusconi e di come si innamorò del premier, precisando che le ragazze che portava a volte alle feste erano solo "di scena, servivano al piacere degli occhi".

"Ero innamorata. E' l'unico uomo che mi abbia fatto sentire donna (...). Una sera a cena mi disse che ero speciale, aveva capito che mi ero data a lui in modo autentico" racconta Sabina Began in una intervista rilasciata a Vanity Fair, in edicola dal 28 settembre. Sabina Began, forse maggiormente conosciuta alle cronache col nome di Ape Regina, "è accusata dalla Procura di Bari di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione in concorso con Gianpaolo Tarantini per aver reclutato tre ragazze perché avessero rapporti sessuali con Silvio Berlusconi dietro pagamento di denaro dopo una serata a Palazzo Grazioli, il 5 settembre 2008" come riporta il comunicato stampa del settimanale. Quella sera, l'ospite d'onore sarebbe stato George Clooney, tanto che Vanity Fair pubblica anche una fotografia dell'attore insieme a Sabina Began e Silvio Berlusconi (http://is.gd/4bHImG), sembra scattata a Palazzo Grazioli. Come sottolinea il settimanale, George Clooney pare che non figuri nelle carte della Procura, anche se molti ricorderanno che l'attore hollywoodiano fu inserito come teste della difesa di Silvio Berlusconi per l'inchiesta riguardante il cosiddetto Rubygate (http://is.gd/PEZW9F). La stessa Ruby Rubacuori sembra infatti che affermò, durante un interrogatorio, di aver partecipato ad una cena in cui era anche presente George Clooney, solo che la ragazza in quel caso sembra che parlò di Arcore, non di Palazzo Grazioli. Appena saputo di essere stato citato come teste, George Clooney spiegò, attraverso il suo avvocato, di trovare la cosa alquanto strana perché, sostenne, di aver "incontrato Berlusconi solo una volta ed era per ottenere aiuti per il Darfur", anche se non specificò dove e in che occasione. Sabina Began però non si sofferma molto su Clooney, anche perché forse abituata ad essere circondata da "uomini famosi", con alcuni dei quali ha anche intrattenuto delle relazioni o dei flirt, come con Fiorello, da quanto racconta. "E' successo molti anni fa - spiega la Began - ero amica di Anna Falchi, all'epoca sua fidanzata. Poi tra loro ci fu la rottura e, siccome una simpatia con lui c'era già, mi feci avanti. Ma fu una sciocchezza di una notte sola e magari lui nemmeno se lo ricorda". Sabina Began pare ricordare invece molto bene il primo incontro con Silvio Berlusconi di cui si innamorò appena un paio d'ore dopo la prima stretta di mano. "Mi chiama Raffaella Zardo e mi dice che devo andare in Sardegna per un'importantissima festa a sorpresa, e che un aereo privato mi aspetta all'aeroporto di Roma (...) - racconta la Began a Vanity Fair - diceva che anche Flavio Briatore ci teneva tantissimo (...). A Ciampino, sull'aereo, trovai Elisabetta Gregoraci, che aveva cominciato da poco la sua storia con Briatore". Da quel 29 agosto 2005 Sabina Began divenne l'Ape Regina, anche se lei, confessa, non amava molto questo soprannome. "Ho sofferto per questo - racconta la Began - Capivo il suo spirito, ma volevo essere l'unica. Invece così in un certo senso dovevo farmi da parte. Forse non mi sono mai rassegnata all'idea di vederlo con altre donne. Sono convinta che lo volessero solo usare". "Cercavo di metterlo in guardia, ma credeva che fosse gelosia - spiega ancora l'Ape Regina - Mi mostrava i loro sms e io gli replicavo che erano parole vuote. Ora, guardando le intercettazioni, se ne è reso conto. Lui non è certo uno sprovveduto, ma queste ragazze gli facevano girare la testa". La "cotta" della Began per Silvio Berlusconi sarebbe iniziata con una cena "sul Force Blue, lo yacht di Briatore", e racconta di come gli altri ospiti le portassero "dal buffet il cibo, pur di non farmi allontanare da Silvio". "Mi sussurrava all'orecchio, era come se mi ipnotizzasse (...)" continua l'Ape Regina, che rivela come fu lei a prendere l'iniziativa: "Guardo Berlusconi e gli dico: 'Voglio passare la notte con lei'. Era imbarazzato". Sabina Began spiega inoltre come Berlusconi sia stato "l'unico uomo" che l'abbia "fatta sentire donna", rivelando come "il presidente era romantico, fu una notte meravigliosa". L'Ape Regina si difende poi dalle accuse: "Non ho mai detto a nessuno di prostituirsi. Se incontravo qualcuna che ritenevo all'altezza di una serata a Palazzo Grazioli, le proponevo di venire. Le mie erano ragazze di scena, servivano al piacere degli occhi. Fine - aggiungendo - L'ho detto al magistrato: né denaro né sesso". Sabina Began ammette che forse "succedeva che Berlusconi, rimasto colpito da qualcuna, le chiedesse il numero di telefono", spiegando però che quando lo veniva a sapere faceva "una tragedia". Quel 5 settembre 2008, la serata in cui avrebbe partecipato anche Clooney, la Began spiega che chiese a Tarantini di portare delle ragazze perché "c'erano troppi uomini" e non aveva "tempo di selezionare le ragazze" lei stessa, precisando in conclusione: "Tarantini ha colpito un lato debole del presidente. Ma non gli ha detto che si trattava di es cort: lui le avrebbe schifate".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: