le notizie che fanno testo, dal 2010

Shahram Amiri: 50 milioni di dollari per vendersi agli USA

Shahram Amiri lo scienziato nucleare iraniano è tornato a Teheran cone un eroe. Avrebbe rifiutato ben 50 milioni di dollari dalla CIA che lo avrebbe anche torturato. Secca smentita del governo americano.

Storia intricata e d'altri tempi "freddi" quella di Shahram Amiri, scienziato nucleare iraniano scomparso un anno fa in Arabia Saudita e ritrovato "rifugiato" nell'ambasciata del Pakistan a Washington. Partito ieri dagli Stati Uniti con la collaborazione di Iran e Pakistan è arrivato ieri via Qatar a Teheran.
Lo scienziato, alla tv di Stato iraniana dice di essere stato rapito e torturato dalla CIA.
Smentisce seccamente le parole dello scienziato il Governo degli Stati Uniti che con il Segretario di Stato Hillary Clinton sostiene che Shahram Amiri era negli USA "libero di andarsene e di sua spontanea volontà".
Lo scienziato iraniano di 32 anni ha sostenuto di avere anche rifiutato dalla Cia 50 milioni di dollari per dichiarare "che ero passato dalla parte degli americani" e "per diffondere false informazioni sul programma nucleare iraniano".
Il mistero dello scienziato nucleare iraniano che pare fosse "solo" un ricercatore (così dice il vice ministro degli Esteri iraniano Hassan Qashqavi), è ancora fitto e confuso dalle dichiarazioni e i rumors montati ad arte dalle due nazioni in conflitto, per ora solo mediatico.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: