le notizie che fanno testo, dal 2010

Marchionne: in Italia c'è stabilimento di troppo. E un caffè in più

Sergio Marchionne è chiaro quando dice che se la crisi in Europa continuerà per altri 24-36 mesi, in Italia ci sarà uno stabilimento di troppo. La buona notizia? La nuova 500L oltre a camminare farà anche il caffè.

Sergio Marchionne, come sempre, non ci gira troppo intorno, e a margine, a Torino, della presentazione della 500L afferma che "se le attuali capacità di assorbimento in Europa resteranno uguali nei prossimi 24-36 mesi, c'è uno stabilimento di troppo in Italia".
Una notizia che va ad aggiungersi a quella data domenica scorsa da Alfredo Altavilla, amministratore delegato di Iveco, società del gruppo Fiat che produce camion, quando ha annunciato che entro il 2012 saranno chiusi in Europa 5 stabilimenti, mandando a casa 1.075 lavoratori.
Marchionne però assicura che se la Fiat riuscirà ad "indirizzare la capacità produttiva verso l'America" il problema dello stabilimento di troppo in Italia "scompare", anche se, ci tiene a sottolineare, il Lingotto ha "bisogno di tranquillità per produrre in Italia".
Di quale "tranquillità" Sergio Marchionne parli è abbastanza evidente, tanto che poi, parlando della sentenza su Pomigliano, quella dove il Tribunale di Roma ha condannato la Fiat per discriminazioni contro la Fiom, anticipa che "se saremo costretti ad assumere le 145 persone (come disposto dal Tribunale di Roma, ndr) altre 145 persone saranno costrette a uscire dal sistema".
Una provocazione che potrebbe realizzarsi veramente, visto che con la nuova riforma del lavoro licenziare per motivi economici è molto più semplice, essendo stato modificato l'articolo 18 dello statuto dei lavoratori.
Comunque, mercoledì la Fiat presenterà il ricorso contro la sentenza del Tribunale di Roma.
Ma in tutto questo una buona notizia c'è: la Fiat 500L, annuncia Marchionne, sarà anche in grado di "fare anche il caffè". E poi c'è ancora chi si chiede come mai il settore automobilistico è in crisi.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: