le notizie che fanno testo, dal 2010

Rai, concorso giornalisti: no a discriminazioni tra idonei, dice Boccadutri (PD)

Sergio Boccadutri del PD in una interrogazione alla Rai.

"La Rai non faccia discriminazioni nelle chiamate degli idonei delle ultime selezioni per giornalisti", dichiara in una interrogazione presentata in Commissione di Vigilanza il deputato PD Sergio Boccadutri, che solleva in una nota il problema dei 16 giornalisti dichiarati idonei dalla selezione bandita dalla Rai nel 2013 e che ancora non sono stati chiamati al lavoro, nonostante la stessa azienda abbia fatto scivolare la graduatoria del successivo concorso del 2015.

"Decisione che pare debba essere chiarita ancora di più dalla dirigenza Rai, considerato che i quattordici giornalisti della selezione del 2013 hanno per anni accumulato una lunga esperienza di lavoro nei programmi di informazione di rete", aggiunge il parlamentare.

"Premesso che - si legge nell'interrogazione - la selezione del 2013 dichiarò idonee settantaquattro persone, quaranta delle quali assunte subito e altre venti chiamate nel corso di questi anni e considerato il numero assai esiguo di posizioni rimaste, quattordici appunto, è necessario che la dirigenza chiarisca i motivi che hanno portato l'azienda, in seguito alle nuove e impellenti necessità di assunzione, ad estendere le chiamate ai successivi classificati della graduatoria del concorso 2015, facendola scivolare di ben 106 posizioni oltre i 100 vincitori già chiamati, e lasciare nel limbo i quattordici della selezione del 2013, con la configurazione di una evidente disparità di trattamento".

© riproduzione riservata | online: | update: 10/05/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Rai, concorso giornalisti: no a discriminazioni tra idonei, dice Boccadutri (PD)
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI