le notizie che fanno testo, dal 2010

Sel: voto testo riforma Senato è "pasticcio procedurale. Grasso intervenga"

Il presidente della Giunta del Senato Dario Stefano (Sinistra ecologia e libertà) denuncia che con il voto in Commissione Affari costituzionali che da il via libera al testo base sulla riforma del Senato si è creato un vero "pasticcio procedurale", visto che poco prima si era votato un Odg sull'elettività del Senato, quello presentato da Roberto Calderoli. Dario Stefano chiede quindi l'intervento di Pietro Grasso.

"Ieri sera si è verificato un grave pasticcio procedurale presso la Commissione Affari costituzionali del Senato", dove si è votato il testo base della riforma del Senato, denuncia il presidente della Giunta del Senato Dario Stefano (Sinistra ecologia e libertà), anticipando che chiederà al Presidente Piero Grasso "di intervenire, quale garante del buon andamento dei lavori parlamentari". Il senatore di Sel in una nota infatti spiega: "E' stato approvato un ordine del giorno (quello di Roberto Calderoli, ndr) contenente un insieme di principi per la riforma costituzionale, tra cui l’elettività del Senato. - e sottolinea - Se il diritto parlamentare ha un senso, ma ancor prima la logica e la ragionevolezza, non poteva poi essere adottata quale testo base, come invece è stato fatto, la proposta di riforma del governo, che prevede invece un Senato non elettivo". Dario Stefano ricorda quindi che "in ambito parlamentare vige l’istituto della preclusione, che impone di non votare un oggetto o una disposizione che sia in contraddizione con una precedente votazione", chiarendo: "Si sta affrontando una revisione costituzionale di non poco conto che comporta anche l’esercizio di una funzione costituente, trattandosi di incidere sul funzionamento di organi costituzionali e sulla stessa forma di governo". Il senatore di Sel auspica quindi che Pietro Grasso intervenga "tempestivamente" per risolvere "il pasticcio procedurale avvenuto ieri".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: