le notizie che fanno testo, dal 2010

Riforma Senato, Gasparri: massime istituzioni fermino teppismo Renzi

"A colpi di arroganza non si fanno riforme. Crediamo che le massime istituzioni della Repubblica dovrebbero intervenire in questa fase per non consentire che atteggiamenti teppistici e minoritari prevalgano sul buonsenso e sulla democrazia", da FI la posizione di Maurizio Gasparri.

"A colpi di arroganza non si fanno riforme. Renzi è andato all' attacco dei suoi alleati mortificando l' Ncd anche con sprezzanti dichiarazioni, ha di fatto aggredito la presidenza del Senato mettendola di fronte al fatto compiuto, vuole impedire al Parlamento di discutere liberamente dell' elettività dei senatori, principio condiviso dall'80 per cento degli italiani, vuole bloccare ogni confronto. Crediamo che le massime istituzioni della Repubblica dovrebbero intervenire in questa fase per non consentire che atteggiamenti teppistici e minoritari prevalgano sul buonsenso e sulla democrazia" afferma in una nota Maurizio Gasparri, in merito alla riforma del Senato approdata in Aula per quella che il governo auspica sia l'ultima lettura.
"Alcuni reali o presunti padri nobili della Repubblica non pensino poi di essere ancora al vertice delle istituzioni coprendo comportamenti inaccettabili. - aggiunge il senatore di Forza Italia - Noi chiediamo un confronto trasparente che si basi sul ripristino dell' elettività dei senatori, sul recupero delle competenze del Senato e su una revisione della legge elettorale che dia il premio di maggioranza alla coalizione. Sono temi concreti sui quali si può discutere. L' altro metodo non porta a nulla".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: