le notizie che fanno testo, dal 2010

Riforma Senato, Chiti (PD): da 34 giorni aspettiamo confronto su documento dei 25

Vannino Chiti, esponente della minoranza del PD, ricorda: "34 giorni fa abbiamo presentato al segretario-premier e ai presidenti dei gruppi PD un documento sulle riforme costituzionali firmato da 25 senatori: siamo in attesa non di ordini ma di un confronto vero".

Vannino Chiti, esponente della minoranza del PD, ricorda, in merito all'iter della riforma del Senato: "34 giorni fa abbiamo presentato al segretario-premier e ai presidenti dei gruppi PD un documento sulle riforme costituzionali firmato da 25 senatori: siamo in attesa non di ordini ma di un confronto vero". Nella nota, il senatore dem prosegue: "Sui giornali si è fatta circolare una proposta indecente di autori ignoti: un listino di consiglieri regionali candidati dai partiti anche per il Senato, che i cittadini conoscerebbero pur non votandoli direttamente, su cui poi in ogni caso deciderebbero i consigli regionali. Per fortuna non e' una proposta ufficiale: - evidenzia Chiti - ci sarebbe da vergognarsi. Questa proposta sta al Bundesrat come gli italiani stanno ai marziani, che ad oggi non esistono".
Chiti ribadisce: "Sull'elezione diretta dei senatori in concomitanza con il voto per le regionali, su un equilibrio per l'elezione dei giudici della Consulta e del Presidente della Repubblica, sui rapporti tra Stato centrale e Regioni, potrebbe esserci una larghissima intesa. - aggiungendo - Siamo tutti d'accordo sul fatto che sia la sola Camera a dare la fiducia al governo e ad avere l'ultima parola sulla gran parte delle leggi". "L'unità del PD e un'ampia intesa con le forze politiche è la sola garanzia per il successo della riforma costituzionale: evitare il confronto, nascondersi dietro il pretesto dei tempi - mentre abbiamo davanti 10-12 mesi - rischia di vanificare il progetto e di darci una brutta riforma, che non farebbe bene alla nostra democrazia", riflette in ultimo il senatore democratico.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: