le notizie che fanno testo, dal 2010

Selvaggia Lucarelli: a Platinette piacevo quando le dovevo presentare il libro

Selvaggia Lucarelli replica a Raimondo Todaro, insegnante di Platinette a Ballando con le Stelle, ricordando che lei ha le stesse competenze della sua allieva quando era ad Amici. Inoltre Selvaggia Lucarelli rammenta che anche se non ha titoli ciò non ha disturbato Platinette quando le doveva presentare il libro.

"Una volta per tutte: faccio il giudice in un programma di ballo senza essere una ballerina come Zazzaroni, Canino e Mariotto. Come mille altri giudici spalmati in vari talent che giudicano cantanti, ballerini, attori, senza essere cantanti ballerini attori. Come Platinette, giusto per citare chi insieme al suo ballerino mette in discussione le mie competenze, la quale ad 'Amici' discettava sulle capacità danzerecce dei concorrenti pur non essendo un etoile. Mi pare che nessuno dei ballerini giudicati l'abbia mai zittita chiedendole quali siano i suoi titoli o il suo mestiere (?). Mi pare che l'anno scorso si sia presentata a Sanremo in concorso come cantante, neanche come giudice, pur non avendo suppongo alcun titolo per cantare a meno che cantare sotto la doccia non faccia curriculum" ricorda Selvaggia Lucarelli su Facebook replicando all'ennesima polemica con Platinette (Maurizio Coruzzi) che nell'ultima puntata di Ballando con le Stelle aveva definito la giornalista "esperta di balere". In particolare però Selvaggia Lucarelli vuole puntualizzare in merito al commento dell'insegnate di Platinette, Raimondo Todaro, che le aveva chiesto "Ma tu che competenze hai per giudicare?".

"La sensazione - precisa Selvaggia Lucarelli - in chi non accetta una critica educata o una battuta è che ci siano semplicemente del pregresso e qualche problema ad accettare i giudizi da una donna, non si spiega altrimenti perchè un 'Sei decente' o 'Mi sembravi Fantozzi' di altri giurati si incassino con una risata e 'l'esibizione era un po' noiosa' sia accolto come una coltellata sulla schiena".

"Riguardo il livore inspiegabile di Platinette, le rammento che io, quella senza titoli, a titolo di favore personale, le ho presentato il libro poco tempo fa (poteva chiamare gente con più titoli no?), le ho rilasciato non so quante interviste in radio negli ultimi anni e che per lanciare Ballando nel mio programma radiofonico ho intervistato solo lei, lanciando di fatto anche la sua partecipazione (unico caso). Lei, in tutta risposta, nel suo programma radiofonico due settimane fa ha ospitato Maurizio Costanzo il quale ha dichiarato che parlerà male di me per i prossimi 100 anni" sottolinea Selvaggia Lucarelli sempre su Facebook, concludendo che "è bello e sacrosanto essere competitivi e accalorarsi, ma rosicamenti e inspiegabili questioni personali andrebbero lasciate appese al gancio accanto alle scarpette da ballo".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: