le notizie che fanno testo, dal 2010

Second Life "il ritorno": caschi e tute con sensori di movimento

Philip Rosedale, l'ideatore di Second Life, annuncia il prossimo ritorno del mondo virtuale creato dalla Linden Lab nel 2003, con tanto di caschi e tute con sensori di movimento incorporati. E quando in Second Life si potrà chattare anche con Facebook, il sogno di Matrix rischia di diventare reale.

Philip Rosedale, l'ideatore di Second Life, annuncia un prossimo rilancio del mondo virtuale creato dall società americana Linden Lab nel 2003. E questa volta, per rendere più "reale" il proprio avatar, si pensa all'utilizzo di caschi e tute con sensori di movimento incorporati. I primi risultati del nuovo Second Life sono stati appena presentati alla conferenza sulle realtà virtuali a Mountain View, e Rosedale anticipa a Repubblica.it che la speranza è quella di "rilasciare il prodotto entro il prossimo anno". Rosedale ammette il limite che ha fatto passare di moda Second Life: "Nelle versioni precedenti gestire l’ambiente elettronico circostante con un mouse e una tastiera era troppo difficile: un grosso problema per la maggior parte degli utenti" spiega Rosedale. I sensori di movimento aiuteranno invece l'utente a gestire il proprio alter ego virtuale, che magari si interconnetterà anche con Facebook. E quando il social network di Mark Zuckerberg diventerà anche una banca, il sogno (o l'incubo) di Matrix rischia di diventare realtà. Ovviamente in codice binario.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: