le notizie che fanno testo, dal 2010

Serie A, Giovinco: Spero una big punti su di me. Scudetto? Tifo Juve

Il fantasista del Parma Sebastian Giovinco, dopo la partita pareggiata col Palermo nella nebbia del Tardini, confessa la speranza di giocare un giorno in una grande squadra dove essere protagonista. Soprannominato la "Formica Atomica", il torinese classe 1987 è rimasto impressionato dalla sua ex Juve che tiferà per la vittoria dello scudetto.

Nella nebbia del Tardini ci ha pensato Sebastian Giovinco ad illuminare lo stadio. Le sue giocate sopraffine, a conferma della maturazione e consapevolezza nei propri mezzi della "Formica Atomica", non sono però servite a far portare a casa i tre punti al suo Parma nel posticipo di domenica sera contro il Palermo. Il fantasista torinese ha però un sogno, ovvero quello di tornare a giocare in una grande squadra da protagonista. Cosa che non è accaduta nei due anni passati alla Juventus tra il 2008 e il 2010, dove Giovinco non ha avuto la possibilità di essere trattato come "uomo-squadra" per via della giovane età, mettendo a segno sole 3 reti in 34 partite giocate. A un anno e mezzo dall'arrivo a Parma, la "Formica Atomica" è riuscita invece a ritagliarsi un ruolo da protagonista che, tra l'altro, sta confermando in questo inizio di stagione dove, in 11 partite giocate ha già segnato 7 gol. La sua idea, però, non è quella di impressionare la Juventus, squadra che l'ha visto crescere, ma di provare a fare carriera in altre grandi squadre. A tal riguardo, Giovinco precisa che per ora il suo unico pensiero è quello di "restare a Parma e di restare in questa squadra perché il mio futuro passa da qui". Ma una volta dimostrato il suo valore, l'ex Empoli confessa la speranza "di trovare una grande squadra che punti su di me". Il suo cuore però batte ancora per la Juventus, e Giovinco lo dimostra ancora una volta ammettendo di tifare per i bianconeri per il discorso scudetto: "Penso che il Milan sia più attrezzato a livello di rosa, ma devo dire che la Juve mi ha impressionato. Spero nella vittoria della Juve". In ogni caso la grande continuità di rendimento, in concomitanza con gli infortuni di Antonio Cassano e Giuseppe Rossi, potrebbe portare a Giovinco la possibilità di giocare al prossimo Europeo in programma nel 2012 in Polonia e Ucraina. Un sogno non così lontano, che confermerebbe il grande lavoro di un giocatore troppo spesso sottovalutato.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: