le notizie che fanno testo, dal 2010

Satoshi Kon è morto, regista di Paprika e Perfect Blue

Satoshi Kon, regista nipponico d'animazione, è morto ieri all'età di 46 anni per un cancro al pancreas. Tra i suoi successi "Perfect Blue" e "Paprika - Sognando un sogno", presentato in concorso alla 63esima Mostra cinematografica di Venezia.

Satoshi Kon, regista nipponico d'animazione, è morto ieri all'età di 46 anni per un cancro al pancreas. A diffondere per primo la notizia Jim Vowles, un membro dell'Otakorp Booard of Directors dell'Otakon, che ieri pur senza molti particolari ne aveva avuta conferma dallo studio Madhouse per il quale lavorava Kon.
Poi il comunicato ufficiale della Madhouse che conferma il decesso e anche un messaggio scritto dalla moglie di Kon, Kyoko, che sul sito ufficiale del registra scrive: "Satoshi Kon è morto a causa di cancro al pancreas il 24 agosto alle 06:20. Aveva 46 anni. Al servizio funebre parteciperanno solo i familiari. Siamo rispettosamente e profondamente grati per la vostra gentilezza durante la sua vita". Dopo il college Satoshi Kon collaborò inizialmente con Katsuhiro Otomo ma il successo arrivò nel 1997 con il thriller psicologico "Perfect Blue", che racconta il mondo delle idol, giovani cantanti che come presto diventano icone in Giappone presto vengono dimenticate.
Nel 1991 dirige "Millennium Actress", per poi seguire nel 2003 "Tokyo Godfathers" e nel 2004 la serie televisiva "Paranoia Agent". La consacrazione internazionale è avvenuta però con "Paprika - Sognando un sogno", tratto dal romanzo di Yasutaka Tsutsui e presentato in concorso alla 63esima Mostra cinematografica di Venezia.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: