le notizie che fanno testo, dal 2010

Sardinia Trail: Dapit vince la prima tappa. Rantzow lancia la sfida

Iniziata questa mattina da Fonni la seconda edizione del Sardinia Trail, la 90 km che spazia dal Gennargentu al Supramonte di Dorgali e Oliena sino alle favolose spiagge di Cala Gonone. Vince la prima tappa Fulvio Dapit, ma Olef Rantzow, arrivato terzo, lancia la sfida.

E' iniziata questa mattina da piazza Europa la seconda edizione del Sardinia Trail che si svolgerà a Fonni (Nuoro), il Comune più in alto della Sardegna, dal 10 al 12 maggio 2013. Il Sardinia Trail è un evento organizzato dalla Polisportiva Fonni con il contributo della Regione Sardegna, con gli assessorati allo Sport e al Turismo e dei Comuni di Fonni e di Dorgali. Al via ben 55 partecipanti provenienti da tutta Europa, tra cui il francese Nicolas Zucchet, che ha solo 26 anni. Sono 9 invece le donne che gareggeranno per la categoria femminile, tra le quali le atlete Marina Plavan e Vittoria Camerana, che si sono posizionate al secondo posto per due edizioni della Run Iceland.

Il percorso della Sardinia Trail interesserà i territori di 7 comuni dell'Isola: Fonni, Gavoi, Ovodda, Oliena, Dorgali, Desulo, Villagrande, per una 90 km totali che spazieranno dal Gennargentu al Supramonte di Dorgali e Oliena sino alle favolose spiagge di Cala Gonone. Il motto della Sardinia Trail non poteva quindi che essere "un Paradiso tutto da correre".

Conquista la prima delle tre tappe del Sardinia Trail Fulvio Dapit, 36 anni, del team Sds-crazy idea-la sportiva. Dietro Dapit c'è Paolo Massarenti dei Ronchi dei Legionari del club S. Giacomo, che insieme agli altri concorrenti hanno corso ammirando il bellissimo panorama del Gennargentu, attraversando Gavoi ed Ovodda fino al Santuario "Madonna Del Monte". Fulvio Dapit ha tagliato il traguardo della prima tappa in 1h 53m 25s, mentre Massarenti lo seguiva a 3m 3s di distanza. Al terzo posto si posizione il tedesco di Olef Rantzow , con un distacco dal primo di 08m 40s, che commenta a caldo dopo la gara: "Un percorso molto duro e tecnico questo della prima tappa che è servito anche per testare la mia resistenza su questi tracciati. Domani nella seconda tappa lancio la sfida alle prime posizioni". Fulvio Dapit invece sottolinea: "Non bisogna farsi distrarsi dagli scenari mozzafiati del Gennargentu per non perdere tempo prezioso nelle prossime tappe. - aggiungendo - Ma adesso al termine della prima tappa ci dedichiamo a riposare conoscendo la cultura, l'ospitalità e la gastronomia di Fonni". Probabilmente, però, gli atleti dovranno resistere almeno fino a domenica, per non appesantirsi troppo, prima di gustare i piatti ed i dolci tipici della zona della Barbagia, come "su tattaliu" (spiedo con interiora del capretto o dell'agnello) o le classiche "casadinas", il tutto accompagnato magari da un rosso cannonau.

Tra le donne, c'è la francese Stephanie Jimenez che ha chiuso la prima tappa in 2 ore 18 minuti e 17 secondi, mentre l'italiana Marina Plavan taglia il traguardo in 2 ore 36 minuti e 57 secondi. Appuntamento domani 11 maggio per la seconda tappa del Sardinia Trail con la 36,38 Km da Oliena a Cala Gonone.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: