le notizie che fanno testo, dal 2010

Pastori sardi: raggiunto l'accordo. MPS torna all'ovile

L'MPS, il Movimento Pastori Sardi con Felice Floris e Fortunato Ladu e tutti i lavoratori (e le loro famiglie) del comparto ovi-caprino tirano un sospiro di sollievo e tornano a lavorare. Firmato l'accordo con la Regione Sardegna, annullata la manifestazione di oggi.

L'MPS, il Movimento Pastori Sardi oggi 3 novembre sarebbe sceso in piazza per una durissima manifestazione contro la Regione Sarda e tutti i quotidiani e le televisioni erano pronti per una marcia da "codice rosso". Di solito dei pastori sardi ci si ricorda solamente quando protestano e oggi, per la manifestazione che non c'è, sicuramente pochi scriveranno.
Fatto sta che la lunga marcia dei pastori sardi si è fermata per la vittoria della lotta di MPS sulla Regione. Difatti con l'accordo siglato all'alba del 2 Novembre con la stretta di mano tra Ugo Cappellacci e i leader dei pastori sardi Felice Floris e Fortunato Ladu, si è chiusa (per ora) la partita.
Per questo motivo l'MPS ha rinunciato a qualsiasi forma di protesta nei confronti della Regione e ha dichiarato nero su bianco che si impegnerà "per una costruttiva e costante collaborazione con la Regione per l'attuazione della presente intesa".
L'accordo prevede "uno stanziamento di 10 milioni di euro per incentivi da erogare alle strutture di trasformazione in forma di aiuti temporanei per fare fronte alla crisi economica" e il prezzo del latte che dovrebbe oscillare tra lo 0,70 e lo 0.85 euro.
Il testo completo dell'accordo tra MPS Movimento Pastori Sardi e la Regione Sardegna è disponibile sul sito ufficiale dell'MPS (http://www.movimentopastorisardi.org/?p=556).

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# crisi economica# euro# latte# marcia# Sardegna