le notizie che fanno testo, dal 2010

Pastori sardi e le 3 domande sulla "dittatura" al Ministro Maroni

I sardi sono di poche parole e invece delle solite "10 domande" ne fanno solamente 3 al Ministro degli Interni On. Roberto Maroni. Il titolo del post del loro sito, su cui promettono di pubblicare la replica del Ministro è inequivocabile: "Dittatura".

Il 28 dicembre a Civitavecchia 200 pastori sardi dell'MPS sono stati fermati a Civitavecchia dalle forze dell'ordine ed è stato impedito loro di raggiungere Roma sia con i pullman con cui erano arrivati dalla Sardegna, sia con il treno.
I pastori sardi, senza poter esprimere le proprie idee, sono stati rispediti a casa in nave. "Siamo stati trattati in maniera vigliacca e indegna" dice Felice Floris, leader dell'MPS al ritorno ad Olbia ieri mattina. E sono partite due inchieste della magistratura su tre pastori che avrebbero fatto resistenza a pubblico ufficiale e una contro ignoti sul comportamento delle forze dell'ordine.
Ma ci sono tre semplici domande che i pastori sardi pongono ufficialmente al Ministro degli Interni in un post sul loro sito dal titolo "Dittatura", dove riportano la definizione di "dittatura" tratta da Wikipedia, gli articoli della Costituzione Italiana (art.13, 16, 17, 21) e della Dichiarazione dei Diritti dell'Uomo.
Le domande, scritte da Giuseppe Putzolu sono: a) per quale motivo, ieri al porto di Civitavecchia, è stata sospesa la Costituzione Italiana e i Diritti Fondamentali dell'Uomo. b) Per quale ragione è stato impedito alle trecento persone della delegazione del Movimento Pastori Sardi di raggiungere Roma utilizzando il treno. c) Perché sono stati sequestrati i pullman presi in affitto dal MPS e perché sono stati malmenati a manganellate con cariche delle forze dell'ordine. (http://is.gd/jJht5) Domande che sono perfette per un interrogazione parlamentare. Chi avrà il coraggio di farla per primo?

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: