le notizie che fanno testo, dal 2010

Pastori Sardi prendono i Forconi: obiettivi porti e centri commerciali

Il Movimento Pastori Sardi insieme a Movimento Anti-Equitalia, e Donne del Digiuno di Viale Trento, i Pratici, Movimento Artigiani e Commercianti Liberi, Irs, Sardigna Natzione Indipendentzia, il Presidio di Viale Trento e gli autotrasportatori di Sardegna in Movimento hanno fondato la Consulta dei Movimenti. Risultato: la Sardegna entra, operativamente, nei Forconi. Dopo averli fondati, naturalmente.

Il Movimento Pastori Sardi aveva annunciato qualche giorno fa un'assemblea aperta a tutte le forze sociali a Tramatza in provincia di Oristano. Mentre il Movimento dei Forconi imperversa nel "continente" il Movimento Pastori Sardi, fondatore ed unico alleato dei Forconi, apriva quindi al "dibattito" prima di iniziare la protesta in Sardegna. L'assemblea di Tramatza (Oristano) del 24 gennaio ha infatti partorito la "Consulta dei Movimenti" cioè un unico organismo di coordinamento della protesta ma anche un "think tank" che non faccia scadere l'opposizione alla crisi in azioni che potrebbero mettere in cattiva luce la forza innovatrice di questi movimenti. Il pericolo infatti, come scrivevamo in tempi non sospetti, a maggio 2011, quando nacquero i Forconi (http://is.gd/QeJ0Yx) è dietro l'angolo. Non a caso in una nota, il Movimento dei Pastori afferma: "Si è discusso sulla necessità di non commettere errori e danni alla nostra già precaria economia e al nostro popolo, evitando momentaneamente i blocchi stradali". Ma la protesta è sempre una protesta, e la Consulta dei Movimenti ha la necessità di far sentire il suo peso (e quanto possa pesare) per rivendicare le istanze di un popolo che non vede un futuro per il proprio lavoro e per i propri figli. Per questo, si legge sempre nella nota del Movimento Pastori: "Gli obiettivi che l'assemblea ritiene più importanti e sensibili sono: - Il blocco dei porti con le merci in ingresso; - I centri commerciali, responsabili della non commercializzazione dei prodotti sardi; - Le raffinerie. Non manca l'"occupazione istituzionale" dato che nel comuinicato dei Pastori si legge "l'occupazione dei comuni sardi, strumento importante per creare un coordinamento logistico e amministrativo e il riconoscimento di questi come unico ponte tra noi e lo stato". La Consulta dei Movimenti, fondata a Tramatza, è composta da: "Movimento Pastori Sardi, Movimento Artigiani e Commercianti Liberi, autotrasportatori di Sardegna in Movimento, Movimento Anti-Equitalia, Irs, Sardigna Natzione Indipendentzia, il Presidio di Viale Trento, le Donne del Digiuno di Viale Trento e i Pratici".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: