le notizie che fanno testo, dal 2010

Muore bimbo 2 anni nel Sulcis, madre ferita. Convivente si impicca

Tragedia nel Sulcis Iglesiente, dove un bimbo di due anni è morto per cause ancora da accertare, la giovane madre è ricoverata con ferite alla testa e il convivente, non il padre del bimbo, si è impiccato nelle campagne alla periferia di Sant'Antioco.

Tragedia nel Sulcis Iglesiente, dove un bambino di due anni è morto per cause ancora da accertare, la madre è ricoverata in ospedale per lacune ferite alla inferte con un martello, e il compagno della donna che si è suicidato, impiccandosi. E' finora questo il quadro di quanto avvenuto oggi alla periferia di Sant'Antioco, nella provincia di Carbonia-Iglesias. A lanciare l'allarme i vicini di casa della giovane madre, Daniela di 22 anni, che prima hanno sentito delle urla partire all'interno dell'abitazione e in seguito hanno visto la donna, insanguinata e con in braccio il bambino di due anni, Mirko, chiedere aiuto. I soccorsi, immediati, non hanno potuto però fare altro che riscontrare la morte del bambino, anche se apparentemente il corpicino non presenterebbe evidenti segni di violenza. Sarà l'autopsia a stabilire di cosa è morto. Mentre la giovane mamma veniva portata in ospedale, in stato di shock, i carabinieri del Sulcis hanno cercato di ricostruire l'intera vicenda, notando subito che il compagno trentenne della donna, ma non il padre di Mirko, era irreperibile. Poco dopo l'inquietante scoperta. Un pastore ha trovato infatti impiccato ad un albero nelle campagne di Sant'Antioco, poco distanti dall'abitazione della donna, il corpo ormai senza vita di un uomo, che i carabinieri hanno identificato come quello del compagno di Daniela. Cosa sia effettivamente successo nell'abitazione alla periferia di Sant'Antioco non è ancora del tutto chiaro. Sembra che le ferite della donna possano essere state inferte dal convivente al termine di una furiosa lite, come pare avrebbe confermato la giovane mamma ascoltata dai carabinieri presso l'ospedale Sirai di Carbonia, dove è ricoverata. In merito alla morte del bambino di due anni, invece, l'ultima parola spetterà al medico legale. Il sostituto procuratore del Tribunale di Cagliari, Maria Virginia Boi, ha infatti disposto per domani l'autopsia sul corpo del bambino, a cura del medico legale Roberto Demontis. Gli inquirenti sperano che la madre del bimbo possa nelle prossime ore aiutare le indagini, ricostruendo cosa è successo questa mattina all'interno della sua casa.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: