le notizie che fanno testo, dal 2010

Maltempo Sardegna oggi, ultime notizie: per Orlando evento plurisecolare

Il ministro dell'Ambiente Andrea Orlando descrive l'alluvione che si è abbattuta in Sardegna come un evento associabile "a tempi di ritorno plurisecolari", confermando quindi quanto già sostenuto dal presidente della Regione Sardegna Ugo Cappellacci, che ha spiegato come l'isola sia stata "vittima di una piena millenaria". Stando alle ultime notizie, il maltempo non sembra voler abbandonare neanche oggi la Sardegna, che rischia ancora nubifragi e una bomba d'acqua a Cagliari.

"I valori massimi di precipitazione registrati sui settori orientali della regione sono associabili a tempi di ritorno plurisecolari. L'eccezionalità del fenomeno è confermata dal fatto che in un arco temporale di circa 12 ore sono state registrate, per la prima volta in tale area, cumulate di precipitazioni superiori a 450 millimetri, in quanto dalla serie storica delle precipitazioni si evidenzia che i valori medi annui si attestano attorno ai 1.000 millimetri. I suddetti apporti pluviometrici, pertanto, sono stati tali da giustificare la diffusa crisi del sistema idrografico sia primario che secondario, provocando esondazioni diffuse causate da sormonti e da rotture di argini" spiega davanti alla Camera il ministro dell'Ambiente Andrea Orlando, commentando l'alluvione che si è abbattuta sulla Sardegna, in particolare tra le province di Olbia, Tempio e Nuoro e successivamente tra quelle di Oristano e Cagliari, e che ha causato 18 vittime.

Il ministro Orlando, quindi, sembra confermare quanto già sostenuto dal presidente della Regione Sardegna Ugo Cappellacci, che ha spiegato come l'isola sia stata "vittima di una piena millenaria, di un evento che si registra una volta nel millennio con una forza al di sopra di ogni ragionevole previsione", tanto da descrivere la situazione come "apocalittica".

Il ministro Andrea Orlando ha poi riferito come la Protezione Civile abbia allertato in tempo i Comuni interessati dal maltempo in Sardegna, respingendo quindi al mittente le accuse di chi lamentava il fatto che non fosse scattato l'allerta meteo. Il ministro dell'Ambiente, infatti, afferma che "il 17 novembre il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di criticità indirizzato alla regione Sardegna, in cui, tenuto conto delle caratteristiche spazio-temporali delle precipitazioni previste e della loro intensità, congiuntamente allo stato di saturazione dei suoli e dei corsi d'acqua, ha valutato un'elevata criticità per rischio idrogeologico localizzata sui settori orientali e centro meridionali della regione, comprendente le zone di allertamento dell'Iglesiente, Campidano, bacini Montevecchio-Pischilappiu, bacini Flumendosa-Flumineddu, bacino del Tirso e Gallura e moderata criticità nella zona di Logudoro". Stando alle ultime notizie, il maltempo non sembra voler abbandonare neanche oggi la Sardegna, che rischia ancora nubifragi e una bomba d'acqua a Cagliari.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: