le notizie che fanno testo, dal 2010

Alluvione Sardegna 2013, video. Oggi ancora piogge: a Bonorva scuole chiuse

Cominciano a girare i primi video che mostrano la violenta alluvione che ha colpito la Sardegna lunedì 18 novembre 2013. Anche oggi, le previsioni meteo sulla Sardegna annunciano forti piogge, tanto che a Bonorva le scuole rimarranno chiuse. Le Acli della Sardegna aprono un conto corrente per la raccolta fondi, mentre l'Ordine dei geologi della Sardegna rimane "a disposizione per dare solidarietà e supporto alle popolazioni e alle istituzioni".

E' stata breve la tregua in Sardegna, dopo che ieri (lunedì 18 novembre 2013), si è abbauuto il violento ciclone Cleopatra sull'isola, in particolare tra le province di Olbia e Nuovo. Per il momento, dovrebbero essere 17 le vittime accertate a causa dell'alluvione che a colpito la Sardegna, anche se si contano ancora alcuni dispersi. Purtroppo, le condizioni meteo in Sardegna prevedono anche per oggi forti piogge. A Bonorva, per esempio, scuole chiuse. Il sindaco di Bonorva Gianmario Senes ha infatti appena emesso una ordinanza di sgombero degli edifici scolastici, per via di una perturbazione che raggiungerà il picco tra le ore 14:00 e le ore 18:00 di oggi.

Il presidente della Acli Sardegna, Ottavio Sanna, assicura vicinanza "a tutte le comunità colpite dall'alluvione" esprimendo "ai familiari delle vittime profondo cordoglio". La Acli Sardegna in queste ore si sta infatti "organizzando per una raccolta fondi da destinare alle realtà maggiormente colpite. - spiegando - Da nord a sud della regione abbiamo attivato i nostri referenti sul territorio per tenerci aggiornati e indicarci come intervenire". Le Acli Sardegna hanno quindi attivato un conto corrente nel quale è possibile fare le donazioni che le Acli faranno avere alle comunità più colpite: "Emergenza Sardegna 2013 - Iban IT37R0100504800000000006229".

Su YouReporter, intanto, cominciano ad arrivare i primi video dell'alluvione che si è abbattuta in Sardegna. La città più colpita è Olbia, dove il sindaco Gianni Giovannelli, in una intervista al Tg3, sottolinea: "Sulla città si è abbattuta una vera bomba d'acqua con una intensità spropositata". Il nubifragio che si è abbattuto su Olbia, infatti, ha provocato l'esondazione di molti fiumi, tanto che l'acqua in alcuni punti ha raggiunto i 2 metri, allagando i primi piani delle case. "Stiamo nuovamente vivendo ore tragiche per la nostra Regione" si legge in una nota dell'Ordine dei geologi della Sardegna a firma del presidente Davide Boneddu, che rivolgendosi ai colleghi scrive: "Il Dissesto Idrogeologico causato da un evento di eccezionale importanza e intensità ha chiesto un nuovo pesante dazio alla Sardegna. Il primo pensiero generato da questa immane tragedia è rivolto alle vittime e alle loro famiglie, la nostra solidarietà ai tanti sfollati e ovviamente la nostra disponibilità, come ho già avuto modo di comunicare a tutti gli Enti in competenza, a cooperare ove e dove ritenuto utile e opportuno. Nei prossimi giorni avremo tempo e modo di fare tutte le analisi su cause ed effetti dell'evento calamitoso che ha colpito la nostra Regione, ma in questo momento mi sento di chiedere a voi tutti, per quanto e come potete, di mettervi a disposizione per dare solidarietà e supporto alle popolazioni e alle istituzioni".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: