le notizie che fanno testo, dal 2010

Omicidio Scazzi: Sabrina e Cosima ricorreranno a Corte UE diritti dell'uomo

Il legale di Cosima Serrano, condannata all'ergastolo in Cassazione insieme alla figlia Sabrina Misseri per l'omicidio di Sarah Scazzi, annuncia che ricorrerà contro la sentenza alla Corte europea dei diritti dell'uomo.

"Questo processo ha avuto un eco mediatico veramente enorme e quindi questo certamente ha condizionato anche l'esito del giudizio" dichiara Roberto Borgogno, avvocato di Cosima Serrano. Ieri la Cassazione ha infatti confermato l'ergastolo per Cosima e Sabrina Misseri, condannate per l'omicidio di Sarah Scazzi anche se Michele Misseri continua ad addossarsi tutte le responsabilità del delitto.

In una intervista a Raffaella Calandra, che andrà in onda sabato 25 febbraio all'interno di 'Storiacce' su Radio24, il legale di Cosima Serrano continua a puntare il dito contro "il processo mediatico" che si è svolto prima e parallelamente a quello giudiziario.

"Il processo mediatico ha queste caratteristiche di focalizzare l'attenzione dell'opinione pubblica su una determinata ricostruzione dei fatti, che poi naturalmente viene discussa sui mezzi di comunicazione di massa e, nella misura in cui poi viene portata avanti anche dai commentatori, prende piede e condiziona inevitabilmente anche la decisione dei giudici. - sottolinea Borgogno - Tanto più in processi come questi che si svolgono davanti alla Corte d'Assise dove fanno parte del collegio anche dei giudici popolari, sensibili agli umori dell'opinione pubblica, ma anche ancora più sensibili ai messaggi che lanciano la televisione o i giornali".

L'avvocato di Cosima Serrano spiega quindi che in Cassazione sono arrivate al vaglio dei giudici "delle sentenze pronunciate in due gradi di giudizio con argomenti che si sono stratificati nel tempo e anche la possibilità di incidere da parte della Corte di Cassazione è limitata. - precisando - Nei giudizi di merito credo che l'influenza dei media abbia molto pesato".

Ecco perché Borgogno annuncia che la sua assistita, e di conseguenza molto probabilmente anche Sabrina Misseri, ricorreranno alla Corte europea dei diritti dell'uomo perché, chiarisce: "Riteniamo che ci siano state delle violazioni di principi fondamentali in particolare il principio del contraddittorio e la possibilità per la difesa di esaminare, nel contraddittorio tra le parti, i testimoni che sono stati fondamentali per l'accusa. - concludendo - E questi principi, naturalmente, nella misura in cui potremo farli valere, anche in sede europea, li faremo senz'altro valere".

© riproduzione riservata | online: | update: 22/02/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Omicidio Scazzi: Sabrina e Cosima ricorreranno a Corte UE diritti dell'uomo
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI