le notizie che fanno testo, dal 2010

Sarah Scazzi uccisa da zio, si cerca corpo in luogo indicato

Sarebbe stato lo zio ad uccidere Sarah Scazzi, la 15enne scomparsa lo scorso 26 agosto da Avetrana (Puglia). La confessione di Michele Misseri arriva dopo un lungo interrogatorio e ora si cerca il corpo della ragazza nel luogo indicato dall'uomo.

Sarebbe stato lo zio ad uccidere Sarah Scazzi, la 15enne scomparsa lo scorso 26 agosto da Avetrana (Puglia). La confessione di Michele Misseri arriva dopo un lungo interrogatorio (presenti anche la moglie e la figlia Valentina) durante il quale avrebbe anche indicato il luogo dove avrebbe nascosto il corpo della giovane nipote. Sembra che Michele Misseri, padre della cugina di Sarah che il giorno della scomparsa l'attendeva per andare al mare, avrebbe ucciso la nipote in cantina e poi trasportato il corpo in una campagna sulla provinciale tra Avetrana e Nardò. Il cadavere di Sarah sarebbe stato poi occultato in un pozzo vicino ad un casolare, non distante al luogo dove fu rinvenuto il cellulare semi-bruciato di Sarah.
Proprio dal ritrovamento di quel telefonino sono iniziati i dubbi degli inquirenti, fatto presto giudicato come un tentativo di depistaggio.
In questo momento si sta cercando il corpo di Sarah Scazzi. Sono naturalmente ore d'angoscia per i familiari della giovane ragazza che hanno appreso la notizia della confessione durante il programma di Rai 3 "Chi l'ha visto". Ancora sconosciuti i motivi dell'omicidio.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: