le notizie che fanno testo, dal 2010

Sarah Scazzi, si aggrava posizione di Sabrina: omicidio premeditato

Sembra aggravarsi la posizione di Sabrina Misseri, in carcere per l'omicidio della cugina Sarah Scazzi. Da omicidio volontario sembra che il reato contestato sia diventato omicidio premeditato. Arrestata anche la madre Cosima Serrano, sembra per concorso in omicidio premeditato e concorso nella soppressione di cadavere.

Sembra aggravarsi la posizione di Sabrina Misseri, in carcere per l'omicidio della cugina Sarah Scazzi. Finora la custodia cautelare in carcere era basata sull'accusa di omicidio volontario. Ieri invece la notizia shock: il gip di Taranto Martino Rosati accoglie la richiesta delle Procura emettendo un provvedimento restrittivo dove si contensterebbe alla giovane l'omicidio premeditato. Reato quindi più grave rispetto al precedente capo di imputazione. Ma il gip emette anche un altro provvedimento restrittivo in carcere, questa volta nei confronti della madre di Sabrina, a cui verrebbe contestato il reato di concorso in omicidio premeditato e di concorso nella soppressione di cadavere di Sarah Scazzi, per la quale è indagato anche il marito Michele Misseri. Solo pochi giorni fa la notizia dell'avviso di garanzia nei confronti della donna, per "concorso in omicidio, sequestro di persona e soppressione di cadavere", ma allora il suo legale Franco De Jaco spiegava che tale atto non era "di incolpazione", anche perché altrimenti la sua assistita "sarebbe già stata fermata". Come a dire, le ultime parole famose. La richiesta della Procura di Taranto, sia nei confronti di Sabrina Misseri che nei confronti di Cosima Serrano, sarebbe supportata forse anche dal "un voluminoso rapporto con la mappatura dei cellulari" delle due donne, oltre che di Michele Misseri. E' il settimanale Panorama, in edicola il 27 maggio, ha rivelare le indiscrezioni di questi nuovi tabulati che i ROS avrebbero depositato in Procura, dove si evicerebbe che Cosima Serrano, a dispetto delle sue dichiarazioni, sarebbe stata per circa "40 secondi" nel garage, alle 15.25. Inoltre, sempre stando a Panorama, "il 27 agosto, dalle 10.26 alle 10.40, i telefonini di Cosima Serrano e sua figlia Sabrina Misseri si trovavano in un'area rurale" compatibile sia con Contrada Mosca, dove il corpo di Sarah Scazzi è stato gettato nel pozzo, sia con la zona dell'albero di fico, dove sono stati rinvenuti i vestiti bruciati della giovane.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: