le notizie che fanno testo, dal 2010

Sarah Scazzi: legali Sabrina vogliono interrogare zio Michele

I legali di Sabrina Misseri hanno depositato un'istanza per interrogare Michele Misseri senza la presenza del giudice, questo mentre Avetrana riaccende i riflettori sul caso di Sarah Scazzi a causa della presentazione del calendario a lei dedicato.

Mentre oggi Avetana è di nuovo sotto i riflettori per l'attesa presentazione del calendario 2011 in memoria di Sarah Scazzi, con la partecipazione anche dell'ex tronista di Uomini e Donne Giovanni Conversano, i principali protagonisti di questa vicenda sono in carcere in attesa del processo.
I legali di Sabrina Misseri, la cugina 23enne di Sarah Scazzi, hanno impugnato comunque la decisione del gip di confermare la misura cautelare in carcere nei confronti della ragazza, depositando in Cassazione un ricorso contro il provvedimento che ha negato la scarcerazione.
Ma gli avvocati di Sabrina Misseri, Emilia Velletri e Vito Russo, hanno anche depositato presso la cancelleria del gip del Tribunale di Taranto Martino Rosati una istanza per richiedere di interrogare Michele Misseri, senza la presenza del giudice.
Questa richiesta è stata fatta in base all'art.391 bis comma 7 del codice di procedura penale nell'ambito delle indagini difensive. Michele Misseri, infatti, inizialmente si era addossato tutte le responsabilità dell'omicidio della nipote, affermando di aver ucciso Sarah Scazzi, aver abusato del cadavere e poi gettato il coprpo nel pozzo dove è stata ritrovata.
In un secondo momento, invece, l'uomo ha ritrattato il delitto accusando la figlia Sabrina di aver ucciso Sarah. Ma ad oggi il quadro sulla vicenda non solo non sembra ancora chiaro ma forse nenache completo.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: