le notizie che fanno testo, dal 2010

Sarah Scazzi: i tabulati sui movimenti "sospetti" di Cosima e Sabrina

Dopo Michele Misseri e Sabrina, anche Cosima Serrano va in carcere, e pare che si aggravi la posizione anche della figlia. Forse una svolta nelle indagini, probabilmente anche grazie alle analisi dei tabulati telefonici appena stilati e depositati dai carabinieri del ROS.

Anche Cosima Serrano è stata arrestata, dopo il marito Michele Misseri e la figlia Sabrina. Il gip di Taranto ha accolto la richiesta della Procura emmettendo un provvedimento restrittivo per la zia di Sarah Scazzi, a cui si contesterebbe il reato di concorso in omicidio premeditato e quello di concorso nella soppressione di cadavere. Ma nello stesso giorno arriva la notizia che il gip ha emesso anche un altro provvedimento restrittivo, questa volta per Sabrina Misseri, già in carcere per l'omicidio della cugina Sarah. Finora il capo d'accusa contestato a Sabrina era omicidio volontario. Sembra invece che con il nuovo provvedimento le si contesti l'omicidio premeditato, reato quindi più grave rispetto al precedente. Provvedimenti che sembrano presagire una svolta nelle indagini dell'omicidio della piccola Sarah Scazzi, forse supportati anche da quel "voluminoso rapporto" stilato e depositato dai tecnici dei carabinieri del Ros, dove si evidenzierebbero degli spostamenti "sospetti" sia di Cosima Serrano che di Sabrina Misseri, stando alle rivelazioni di Panorama, in edicola il 27 maggio. Secondo il settimanale, infatti, i Ros avrebbero scoperto che Cosima Serrano quel 26 agosto sarebbe scesa per almeno "40 secondi", alle "15.25 del 26 agosto", nel garage della villetta dei Misseri. Il suo cellulare avrebbe infatti agganciato in quei secondi una cella diversa rispetto a quella della casa. La donna, però, avrebbe sempre sostenuto di non essersi mai mossa dall'abitazione. Questi nuovi esami dei tabulati potrebbero quindi supportare l'ipotesi che Sarah Scazzi sia stata uccisa in casa e successivamente portata in garage, il cui cadavere sarebbe stato poi caricato in macchina e trasportato, per essere soppresso, lontano dalla villetta. Ma il settimanale Panorama evidenzia anche un altro particolare. Sembra infatti che i Ros abbiano sottolineato come "il 27 agosto, dalle 10.26 alle 10.40, i telefonini di Cosima Serrano e sua figlia Sabrina Misseri si trovavano in un'area rurale compresa tra Avetrana e San Pancrazio Salentino, una zona compatibile sia con la contrada Mosca, dove poi fu trovato il cadavere di Sarah, sia con la zona dove c'è l'albero di fico sotto il quale vennero rinvenuti i resti dei vestiti bruciati della vittima", come riporta anche Libero News. Ciò potrebbe far supporre ai pm che Cosima e Sabrina si siano recate in quei luoghi per completare l'opera di soppressione del cadavere di Sarah Scazzi, o per eliminare eventuali indizi.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: