le notizie che fanno testo, dal 2010

Sarah Scazzi e i nuovi mostri

Non sembra ancora chiuso il caso di Sarah Scazzi, che continua ad interessare morbosamente gli italiani, i nuovi mostri, che naturalmente hanno tutti una loro versione dei fatti e sanno addirittura cosa sia successo quel 26 agosto, manco fossero il Polpo Paul.

Non sembra ancora chiuso il caso di Sarah Scazzi, che continua ad interessare morbosamente gli italiani, che naturalmente hanno tutti una loro versione dei fatti e sanno addirittura cosa sia realmente successo quel tragico pomeriggio del 26 agosto scorso ad Avetrana. Non c'è trasmissione televisiva o giornale che non riprenda in continuazione la notizia, tanto che ormai davanti le abitazioni dei Misseri e della mamma di Sarah ci sono non solo orde di giornalisti pronti a sentire l'opinione di chiunque abita in Paese. Ma ormai Avetrana è diventata anche metà turistica di centinaia di persone, vogliose di vedere il garage dove è stata strangolata Sarah Scazzi ma soprattutto per gridare parole offensive verso la famiglia Misseri, o quell che ne è rimasto.
Oggi la madre di Sabrina è stata interrogata dagli inquirenti come "persona informata sui fatti" e poi è tornata a casa. Ma già da ieri, quando era trapelata la notizia, molti giornali, anche quelli più importanti, titolavano e alludevano ad un possibile convolgimento di Cosima Serrano, senza alcun tipo di prova.
Poi oggi arriva una dichiarazione del medico legale che avrebbe detto: "Le lesioni riscontrate sul collo della vittima sono compatibili anche con l'azione di una persona di sesso femminile, non particolarmente gracile". Manco a dirlo e questa frase ha generato una miriade di "io lo sapevo", "l'ho sempre pensato", "ora te lo dico io come sono andati i fatti" sputati da tutte quelle persone che pensano di essere una specie di "Polpo Paul" (ve lo ricordate il cefalopode che indovinava le partite dei Mondiali?).
E in serata arriva la notizia che Michele Misseri ritratterà una parte della sua confessione. Il legale dell'uomo ha anticipato quello che nei prossimi giorni Michele Misseri è intenzionato a dire agli inquirenti, e cioé che non ha mai abusato del corpo della povera nipote. Insomma, un vero colpo di scena, anche perché questo potrebbe far cadere il movente delle molestie sessuali. Fino ad oggi in molti hanno reputato il macabro gesto di Misseri come la conferma del fatto che l'uomo era attratto dalla nipote, e ora? Intanto il fermo di Sabrina Misseri è stato convalidato, anche se il giudice si è preso 48 ore per decidere sulla custodia cautelare della giovane, cioé l'ipotesi di concedere a Sabrina gli arresti domiciliari.
Sabrina Misseri intanto continua a dichiararsi innocente chiedendo al suo avvocato Vito Russo al termine dell'udienza: "Tutto quello che sta accadendo è assurdo. Ma dal carcere escono gli innocenti?".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: