le notizie che fanno testo, dal 2010

Sarah Scazzi: con Sabrina ad una festa a base di alcol e droga

Purtroppo ancora non ci sono novità sulla scomparsa di Yara Gambirasio e l'attenzione sulla 13enne sembra stia scemando, mentre su Sarah Scazzi rimane più viva che mai, anche per le ultime rivelazioni dello psichiatra Meluzzi a Pomeriggio Cinque, cui è ospite quasi fisso.

Mentre l'attenzione mediatica comincia a scemare su Yara Gambirasio, così come l'interesse da parte degli italiani sulla sorte della 13enne scomparsa il 26 novembre scorso da Brembate di Sopra (Bergamo), quella per Sarah Scazzi, ragazzina uccisa ad Avetrana il 26 agosto, non cessa di animare discussioni.
Il motivo sembra molto semplice. Dietro Sarah Scazzi si è costruito un delitto fatto di passioni nascoste, vicende morbose e scheletri nell'armadio. Yara Gambirasio invece è una bambina come tante così come la sua famiglia, e al pubblico (specialmente televisivo) questo non piace.
Dal salotto di Pomeriggio Cinque, Barbara D'Urso quasi quotidianamente affronta il tema delle due ragazzine ma se su Yara c'è poco di cui parlare su Sarah invece sembra esserci ancora tanto da dire.
In carcere, infatti, per l'omicidio di Sarah Scazzi c'è Michele Misseri, che dopo aver confessato di aver ucciso la nipote e aver abusato del cadavere ha ritrattato tutto, incolpando la figlia Sabrina, che invece si è sempre detta innocente.
Spesso ospite di Barbara D'Urso c'è anche Alessandro Meluzzi che nell'ultima puntata di Pomeriggio Cinque rivelerebbe un episodio che servirà sicuramente a riaprire il mistero e la curiosità sul caso (se mai ce ne fosse bisogno): "Prendo tutte le responsabilità su quello che sto per riferire, ma è un episodio messo agli atti dagli inquirenti, quindi una pista su cui si indaga. Qualche giorno prima della sua morte, il 20 agosto, presso una zona fuori Avetrana, chiamata Il Villino, si era tenuta una festa a base di alcol e droga a cui partecipò anche Sarah".
Lo psichiatra riferisce che Sarah Scazzi sarebbe andata a questa presunta festa con gli amici che frequentava abitualmente, compresa naturalmente la cugina Sabrina Misseri concludendo quindi: "Non voglio insinuare che anche la quindicenne abbia fatto uso di sostanza stupefacenti ma non è escluso che possa aver visto, e quindi riferito, qualcosa di scomodo".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: