le notizie che fanno testo, dal 2010

Sarah Scazzi: cadavere nel pozzo forse di qualcun'altro

Ennesimo colpo di scena nel delitto di Avetrana. Emilia Velletri, legale di Sabrina Misseri, durante la trasmissione "Quarto Grado" sostiene che il cadavere trovato nel pozzo di Avetrana "potrebbe non essere quello di Sarah Scazzi". Mancano le prove.

Ennesimo colpo di scena nel delitto di Avetrana. Emilia Velletri, legale di Sabrina Misseri, durante la trasmissione "Quarto Grado" (condotta da Salvo Sottile su Rete 4) sostiene che il cadavere trovato nel pozzo di Avetrana "potrebbe non essere quello di Sarah Scazzi".
L'avvocato afferma infatti che "manca la certezza che la vittima sia davvero Sarah - spiegando - Lo abbiamo eccepito anche di fronte al Tribunale del Riesame. Lo dicono gli atti, non è stato possibile effettuare l'identificazione del cadavere da parte della madre perché era senza volto".
Sempre durante la trasmissione Emilia Velletri continua a spiegare che "in merito alla comparazione del DNA non risulta nulla. Non abbiamo risultati. Non ci sono risultati agli atti".
L'avvocato conclude quindi che "non si sa se quel cadavere è della cugina della mia assistita. L'unico dato oggettivo sono i tabulati telefonici".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: