le notizie che fanno testo, dal 2010

Sarah Scazzi:annullata con rinvio custodia carcere di Sabrina e Cosima

L'omicidio di Sarah Scazzi continua a regalare "colpi d scena". La Cassazione annulla, con rinvio presso il Tribunale della Libertà di Taranto, l'ordinanza di custodia cautelare in carcere per Sabrina Misseri e Cosima Serrano. Tutto l'impiato accusatorio torna in "forse".

L'omicidio di Sarah Scazzi continua a regalare "colpi d scena". Mentre la procura di Taranto sembrava ormai aver sbrogliato la matassa intorno al giallo di Avetrana, con l'arresto di Sabrina Misseri e Cosima Serrano, detenute in attesa del processo, ecco che per la seconda volta (Sabrina uccide per gelosia. Per Cassazione movente esile - http://is.gd/lR6heC) la Cassazione annulla, con rinvio presso il Tribunale della Libertà di Taranto, l'ordinanza di custodia cautelare in carcere per Sabrina Misseri. Ma anche di Cosima Serrano. Si rimette in forse, quindi, tutto l'impianto accusatorio, che vorrebbe Sabrina autrice del delitto, la madre Cosima complice e Michele Misseri, ora tornato in libertà, mero esecutore materiale della soppressione del cadavere di Sarah Scazzi (anche se continua a dirsi unico colpevole dell'omicidio della nipote). Nel dettaglio, i giudici della Cassazione hanno annullato con rinvio sia l'ordinanza del 20 giugno scorso, quando il tribunale della Libertà di Taranto confermò invece l'ordinanza del gip del 26 maggio relativa all'accusa di omicidio, sia quella dello scorso 12 luglio, che aveva esteso la custodia cautelare anche in riferimento all'accusa di sequestro di persona, reato contestato dopo le dichiarazioni del fioraio di Avetrana (Sogno o son desto? Il mistero dell'Opel Astra di Cosima - http://is.gd/LWUQhc). Le motivazione della Cassazioni non saranno note, però, prima di un mese. Forse a convincere i giudici l'impianto del collegio difensivo di Sabrina Misseri, incentrato nel cercare di dimostrare che la ragazza, al momento del delitto, era al telefono, come dimostrerebbero dei tabulati telefonici.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: