le notizie che fanno testo, dal 2010

Sarah Scazzi: Sabrina Misseri non è in aula perché amareggiata

E' in corso presso il Tribunale del Riesame di Taranto l'udienza che deciderà la scarcerazione o meno di Sabrina Misseri, accusata dal padre Michele di aver ucciso Sarah Scazzi. Ma Sabrina non è in aula perché "amareggiata".

E' in corso presso il Tribunale del Riesame di Taranto l'udienza che deciderà la scarcerazione o meno di Sabrina Misseri, accusata dal padre Michele prima di correità nell'omicidio di Sarah Scazzi e poi di essere stata solamente lei ad uccidere la cugina. Ma Sabrina questa mattina è rimasta in carcere ad aspettare il verdetto, che probabilmente non arriverà prima di domani o sabato. Secondo quanto riporta l'Apcom Sabrina Misseri sarebbe rimasta "amareggiata" per il trattamento che le è stato riservato martedì scorso, giorno in cui si doveva tenere la prima udienza ma che fu poi posticipata. Martedì Sabrina Misseri era stata trasferita infatti presso il Tribunale del Riesame, ma era stata tenuta per circa tre ore in un piccola cella nei sotterranei del palazzo di giustizia per poi comparire in aula soli pochi minuti, il tempo necessario per comunicare la sospensione dell'udienza.
Un'altro motivo di amarezza della ragazza potrebbe risiederebbe anche nel fatto che sempre martedì scorso fuori dal tribunale diverse persone si sono fatte notare per aver gridato contro Sabrina frasi come "Assassina, assassina".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: