le notizie che fanno testo, dal 2010

Sarah Scazzi: Sabrina Misseri deve stare in carcere. Ricorso respinto

Niente da fare. Sabrina Misseri, la cugina di Sarah Scazzi, la 15enne uccisa il 26 agosto 2010 ad Avetrana, deve rimanere in carcere. L'ultima parola è toccata alla Prima sezione penale della Cassazione, che ha dichiarato inammissibile il ricorso della difesa di Sabrina.

Niente da fare. Sabrina Misseri, la cugina di Sarah Scazzi, la 15enne uccisa il 26 agosto 2010 ad Avetrana, deve rimanere in carcere. L'ultima parola è toccata alla Prima sezione penale della Cassazione, che ha dichiarato inammissibile il ricorso della difesa di Sabrina contro l'ordinanza confermativa della custodia cautelare dello scorso 12 novembre 2010. La Cassazione ha però anche annullato con rinvio l'ordinanza emessa dal riesame il 18 gennaio 2011 e quindi il tribunale di Taranto dovrà valutare e decidere nuovamente se Sabrina Misseri potrà essere sottoposta agli arresti domiciliari. I legali di Sabrina, Franco Coppi e Nicola Marseglia, presentando i due ricorsi hanno "insistito sulla inattendibilità di Michele Misseri, che prima si accusa e confessa, poi accusa la figlia e in un momento ancora successivo scrive delle lettere in cui in sostanza ammette di essere l'unico responsabile". I due difensori di Sabrina Misseri ricordano infatti come ci siano ben "sette versioni diverse" di Michele Misseri in merito al racconto dell'omicidio di Sarah Scazzi, "fino ad una sorta di ritorno alle origini con l'ultima ammissione di responsabilità: non ci sembra proprio che possa essere considerato un teste coerente e privo di contraddizioni" concludono. I legali di Sabrina Misseri spiegano poi di aspettarsi "entro maggio" la chiusura delle indagini, che potrebbe portare, nei confronti della cugina di Sarah Scazzi, "un'altra ordinanza di custodia cautelare in quanto l'accusa originaria di concorso in omicidio non è, finora, mai stata cambiata in quella di omicidio". Ad accusare la ragazza, anche se ritrattando in alcune occasioni, il padre Michele Misseri, anche lui in carcere.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: