le notizie che fanno testo, dal 2010

Sarah Scazzi: Michele scrive alle figlie, sul contenuto non parla

Michele Misseri ha scritto nei giorni scorsi due lettere, a Sabrina e Valentina. Durante l'interrogatorio conferma di aver spedito le missive ma di avvale della facoltà di non rispondere in merito al contenuto. I legali dell'uomo non ne erano a conoscenza.

Oggi Michele Misseri è stato interrogato dai difensori di Sabrina come richiesto qualche giorno fa al gip di Taranto. Come è ormai noto, essendo stati secretati gli atti dell'indagine in merito all'omicidio di Sarah Scazzi, Michele Misseri non ha potuto rispondere alle domande sul delitto (il rischio era quello di finire immediatamente sotto processo). Al centro dell'interrogatorio, quindi, sembrano esserci state le lettere che Michele Misseri ha scritto alle figlie. Fino a ieri era trapelata la notizia che Michele Misseri avesse scritto una volta, alla fine di dicembre, a Sabrina, la figlia detenuta in carcere accusata dell'omicidio di Sarah Scazzi dallo stesso padre. Le agenzie, però, parlano di "due lettere inviate alle figlie", quindi presumibilmente la seconda è stata inviata a Valentina, la primogenita di Michele e Cosima. Stando a quanto detto ieri sera durante la trasmissione "Quarto Grado" su Rete 4, però, pare che solo i difensori di Sabrina erano al corrente della ricezione di queste lettere mentre il legale di Michele Misseri, l'avvocato Galoppa, era all'oscuro non solo del contenuto delle missive ma anche del fatto che l'uomo le avesse scritte. Sembra comunque che durante l'interrogatorio Michele Misseri abbia solo confermato di aver scritto queste lettere avvalendosi poi della facoltà di non rispondere in merito al contenuto delle stesse.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: