le notizie che fanno testo, dal 2010

Sarah Scazzi: Cosima e Valentina forse pressioni su Michele Misseri

Sembra che i pm abbiano aperto "un fascicolo dove al momento non compaiono nomi" e si ipotizza che al "centro dell'attenzione" ci potrebbero essere "le visite in carcere a Michele Misseri di Cosima, Valentina", che forse hanno fatto pressioni sull'uomo, scrive il Tgcom.

L'omicidio di Sarah Scazzi dal primo giorno ha tenuto col fiato sospeso milioni di italiani, spesso morbosamente curiosi di sapere come andrà a finire tutta la vicenda ma soprattutto alla ricerca di ennesimi colpi di scena. Di oggi la notizia che il gip del Tribunale di Taranto, Martino Rosati, respinge la richiesta di sottoporre a perizia psichiatrica Michele Misseri, probabilmente ritenendo che le sue dichiarazioni sono state rese mentre era in grado di intendere e volere. Ma a stuzzicare la fantasia degli italiani in questo momento sono Cosima e Valentina, rispettivamente madre e sorella di Sabrina Misseri, accusata dal padre, nella sua ultima versione, di essere stata lei da sola ad uccidere la cugina Sarah Scazzi. Il Tgcom riferisce che i magistrati avrebbero aperto "un fascicolo dove al momento non compaiono nomi". Il Tgcom ipotizza che al "centro dell'attenzione" degli inquirenti ci potrebbero essere "le visite in carcere a Michele Misseri di Cosima, Valentina e dei fratelli dell'indagato". Potrebbe infatti esserci il sospetto che i familiari di Michele Misseri abbiano tentato di esercitare delle pressioni sull'uomo, sia nel fargli cambiare versione, per far scagionare Sabrina, sia nel cercare di fargli cambiare avvocato. Al centro di tale ipotesi il fatto che prima Valentina e poi Cosima, dopo aver parlato con Michele Misseri, avevano annunciato "rivelazioni clamorose" ma che poi ai magistrati non si sono rivelate tali. Cosima per esempio, ascoltata ieri in casa dagli inquirenti, sembra abbia raccontato solamente che il marito potrebbe essere poco attendibile perché "imbottito di farmaci, straparla ed è come se fosse drogato", spiega sempre il Tgcom.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: