le notizie che fanno testo, dal 2010

Sarah Scazzi, Cassazione: i media non influiscono Tribunale di Taranto

Il processo sull'omicidio di Sarah Scazzi rimane a Taranto, e non è stato spostato a Potenza, perché non è "in alcun modo comprovato che la massiccia campagna mediatica" creatasi intorno al caso abbia "in alcun modo influito" sull'operato dei magistrati.

Il processo sull'omicidio di Sarah Scazzi rimane a Taranto, e non sarà trasferito a Potenza come avevano chiesto i legali di Sabrina Misseri. Questa decisione era già nota (http://is.gd/t0xmvF) ma in queste ore sono state depositate le motivazioni della sentenza, dove si precisa che non è "in alcun modo comprovato che la massiccia campagna mediatica sviluppatasi su tutto il territorio nazionale abbia in alcun modo influito, menomandola, sul sereno ed imparziale esercizio delle funzioni giudiziarie da parte dei magistrati di Taranto e abbia condizionato le loro scelte processuali o il contenuto dei provvedimenti di loro rispettiva competenza". Nelle 13 pagine di motivazioni viene ammesso che, in effetti, i media hanno "alimentato una morbosa ed esasperata attenzione" intorno al delitto di Sarah Scazzi, osservando che gli stessi hanno contribuito "alla celebrazione di processi virtuali paralleli a quelli in corso di trattazione nell'unica sede deputata", ma allo stesso tempo si sottolinea che "anche l'ipotetico spostamento del processo in altre parti del territorio nazionale non eliminerebbe l'eccezionale clamore mediatico nazionale né l'interesse dell'opinione pubblica da esso alimentato, sicché ogni ufficio giudiziario verrebbe a trovarsi in una situazione di potenziale condizionamento". La Cassazione aggiunge poi che non è dimostrata "la negativa incidenza causale sul sereno e obiettivo esercizio della funzione giudiziaria e sull'adozione dei singoli provvedimenti dei commenti proliferati sui social network, aperti ai commenti e ai contributi di una pluralità di persone dislocate in varie parti del territorio nazionale".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: