le notizie che fanno testo, dal 2010

Processo Scazzi: Sabrina e Cosima studiano atti, in aula 20 novembre

Al processo per l'omicidio di Sarah Scazzi Michele Misseri parla attraverso i suoi "memoriali" mentre Sabrina Misseri e Cosima Serrano studiano tutti gli atti del processo, tanto che il loro interrogatorio è slittato al 20 novembre 2012.

Prosegue senza colpi di scena il processo sull'omicidio di Sarah Scazzi. Dopo che nella scorsa udienza Michele Misseri si è avvalso della facoltà di non rispondere, oggi a parlare sarebbero dovute essere la figlia Sabrina Misseri e la moglie Cosima Serrano. Il difensore di Sabrina Misseri ha chiesto innanzitutto di depositare alcuni "memoriali" di Michele Misseri, cioè dei quaderni dove il contadino di Avetrana continuerebbe a professarsi colpevole dell'omicidio di Sarah Scazzi. Diari consegnati all'altra figlia, Valentina Misseri, ma che non si quanto potranno influenzare il giudizio dei giudici, tanto che anche la mamma di Sarah Scazzi, Concetta Serrano Spagnolo, ai microfoni del Tgcom24 afferma che "quello che dice Michele Misseri non viene più considerato", e per questo di vivere con "grande ansia questo processo". L'avvocato Franco Coppi chiede poi il rinvio della deposizione di Sabrina Misseri, richiesta formulata anche dal difensore di Cosima Serrano. L'avvocato Coppi sottolinea che Sabrina Misseri e Cosima Serrano non vogliono né allungare i tempi della giustizia né evitare di rispondere alle domande degli inquirenti, ma che hanno bisogno di ancora un po' di tempo per studiare bene tutti gli atti del processo Scazzi. Il tribunale di Taranto ha accolto la richiesta di rinvio, e l'interrogatorio di Sabrina Misseri e Cosima Serrano è quindi slittato al 20 novembre 2012.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: