le notizie che fanno testo, dal 2010

Genzyme no a offerta Sanofi Aventis

Sessantanove dollari per azione, 18,5 miliardi di dollari offerti da Sanofi Aventis per l'acquisto di Genzyme non bastano. Anzi, l'offerta sembrerebbe quasi offensiva per l'azienda biotech americana.

Genzyme, la famosa azienda di biotecnologie americana, ha rifiutato l'offerta di 18,5 miliardi di dollari, pari a 69 dollari per azione, da parte del gigante Sanofi Aventis (offerta avanzata sabato scorso), facendo capire, dopo un consiglio d'amministrazione, che l'offerta di Sanofi Aventis sarebbe stata molto bassa rispetto al reale valore di Genzyme.
Come si apprende dal sito italiano, Genzyme è "nata a Boston nel 1981 come piccola start-up biotech, la Società è cresciuta fino a divenire un'Azienda globale diversificata: grazie alle sue 85 sedi distribuite in più di 40 Paesi che impiegano complessivamente oltre 11.000 dipendenti, Genzyme offre un'ampia gamma di prodotti e servizi che aiutano i Pazienti in oltre 100 Paesi. Il fatturato globale ha toccato, nel 2008, i 4.6 miliardi di dollari".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Boston# Sanofi Aventis