le notizie che fanno testo, dal 2010

Smart TV Samsung: il riconoscimento vocale ascolta Winston Smith

La Smart TV della Samsung non si limita a trasmettere immagini ma anche suoni, quelli captati direttamente dal divano di casa. La Smart Tv della Samsung potrebbe candidarsi ad essere il teleschermo davanti al quale Winston Smith, il protagonista del Grande Fratello di George Orwell (1984), si metteva di spalle per conservare un barlume di privacy.

La Smart TV della Samsung non si limita a trasmettere immagini per il suo pubblico ma anche suoni, quelli però captati dal divano. The Daily Beast evidenzia per primo una avvertenza inclusa nella privacy policy della Samsung rivolta al consumatore, che recita: "Si prega di essere consapevoli del fatto che se le parole pronunciate includono informazioni personali o altri dati sensibili, queste potrebbero essere tra i dati captati e trasmessi a terze parti attraverso l'utilizzo del Voice Recognition (riconoscimento vocale, ndt)". La Smart TV della Samsung potrebbe quindi candidarsi a buon diritto ad essere il teleschermo davanti al quale Winston Smith si metteva di spalle per conservare un barlume di privacy. Come il protagonista del Grande Fratello di George Orwell (1984), il moderno consumer potrà quindi provare l'ebrezza di essere ascoltato e interpretato non si sa bene per quale motivo. La Samsung assicura che la raccolta dei dati è finalizzata solo a migliorare le prestazioni del televisore, sottolineando che gli utenti possono disattivarlo. In un comunicato precisa inoltre che l'azienda utilizza tra le pratiche di sicurezza anche "la crittografia dei dati, per garantire le informazioni personali dei consumatori e prevenire la raccolta o l'utilizzo non autorizzato".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: