le notizie che fanno testo, dal 2010

Sampdoria-Vojvodina, Zenga: non è detto che il ritorno sia match impossibile

"Da domani penseremo alla trasferta di Novi Sad per giocare la nostra partita e provare a fare il miglior risultato possibile. Qualcuno pensa che sarà difficile, se non impossibile, ma dovremo prima giocarla, poi alla fine potremo dire se è stata difficile o impossibile" afferma Walter Zenga dopo la sconfitta della Sampdoria con il Vojvodina.

"Quando una squadra vince si va a festeggiare, quando una squadra perde si va a chiedere scusa, mi sembra molto semplice" afferma Walter Zenga dopo la sconfitta con il Vojvodina, spiegando il suo gesto di andare sotto la curva dell' "Olimpico" di Torino riservata ai tifosi della Sampdoria. Come riporta il club, Zenga sottolinea che "l'allenatore deve essere sempre davanti ai giocatori. - chiarendo però - Non cerco mai scuse". Zenga prosegue: "Ieri mi hanno chiesto se eravamo pronti, ho risposto sì. Non è andata bene, - ammette - abbiamo iniziato male entrambi i tempi". Il ct della Sampdoria quindi assicura: "- concludendo - Da domani penseremo alla trasferta di Novi Sad per giocare la nostra partita e provare a fare il miglior risultato possibile. Qualcuno pensa che sarà difficile, se non impossibile, ma dovremo prima giocarla, poi alla fine potremo dire se è stata difficile o impossibile".

© riproduzione riservata | online: | update: 01/08/2015

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

argomenti correlati:
Sampdoria tifosi Torino Walter Zenga
social foto
Sampdoria-Vojvodina, Zenga: non è detto che il ritorno sia match impossibile
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Il sito utilizza cookie di 'terze parti', se prosegui la navigazione o chiudi il banner acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickquiCHIUDI