le notizie che fanno testo, dal 2010

Sanzioni ed embargo russo: Germania rischia calo esportazioni del 25%

Le sanzioni del'Occidente contro la Russia per la crisi ucraina hanno portato Mosca a decidere un embargo ai prodotti agricoli ed alimentari dell'UE. Ciò sta creando già i primi danni in diversi settori, e la Germania avverte: a rischio 50mila posti di lavoro per un possibile calo esportazioni del 25%.

La Russia ha sempre avvertito che le sanzioni che l'Occidente le ha inflitto in risposta alla posizione di Mosca sulla crisi ucraina sarebbero state "controproducenti". Ed infatti, l'embargo russo ai prodotti agricoli ed alimentari dell'UE comincia a creare i primi danni, tanto che l'Europa ha assicurato che si attiverà per adottare misure di sostegno al settore delle pesche e delle pesche noci. Ma a farne le spese rischia di essere anche la Germania. L'unione delle principali associazioni che rappresentano le imprese tedesche avverte infatti che entro la fine dell'anno le esportazioni verso la Russia "diminuiranno dal 20% al 25%, e ciò metterà in pericolo circa 50.000 posti di lavoro in Germania". Già nei primi 6 mesi del 2014, le esportazioni tedesche verso la Russia sono diminuite del 15,5%. Eckhard Cordes, presidente della Commissione per le relazioni economiche dell'Europa orientale, chiede quindi di fermare il regime di sanzioni per aprire invece "un dialogo costruttivo".

© riproduzione riservata | online: | update: 26/08/2014

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Sanzioni ed embargo russo: Germania rischia calo esportazioni del 25%
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI