le notizie che fanno testo, dal 2010

Russia pubblica "Libro Bianco" su violazioni dei diritti umani in Ucraina

Il Ministero degli Esteri russo ha redatto un "Libro Bianco" che descrive le violazioni dei diritti umani perpetrate durante la crisi in Ucraina e rivela "grossolane violazioni sia dei principi fondamentali sia delle norme internazionali in materia di diritti umani, commesse dai manifestanti di piazza Maidan e dalla sua ala radicale nazionalista, talvolta con la diretta partecipazione degli Stati Uniti e dell'Unione europea".

Il Ministero degli Esteri russo ha redatto un "Libro Bianco" che descrive le violazioni dei diritti umani perpetrate durante la crisi in Ucraina. In una nota, il Ministero degli Esteri russo spiega che il report "si basa su materiale informativo ottenuto dai media russi, ucraini ed occidentali, nonché su dichiarazioni dei leader delle 'nuove autorità' presenti in Ucraina e dei loro sostenitori, ma anche su testimonianze oculari e interviste sul luogo raccolte dalle Ong russe". Il "Libro Bianco" copre un periodo che va dal novembre 2013 al marzo 2014, e rivela, come sostiene il Ministero degli esteri della Russia, "grossolane violazioni sia dei principi fondamentali sia delle norme internazionali in materia di diritti umani, commesse dai manifestanti di piazza Maidan e dalla sua ala radicale nazionalista, talvolta con la diretta partecipazione degli Stati Uniti e dell'Unione europea". Il Ministero degli Esteri russo precisa che i dati del report consentono di affermare che le gravi violazioni dei principi e delle norme dei diritti umani fondamentali "hanno assunto in Ucraina carattere di massa". L'obiettivo del "Libro Bianco" è quello di fornire al pubblico fatti e prove su ciò che sta succedendo in Ucraina, contribuendo così a formare opinioni non politicizzate, valutazioni imparziali e appelli affiché i responsabili rispondano delle proprie azioni illegali. Anche l'OSCE si è detto preoccupato per la situazione dei diritti umani in Ucraina, nonché per la violazione della libertà di stampa, criticando le autorità per il fatto di aver vietato ai giornalisti di entrare nei suoi territorio.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: